Tiscali.it
SEGUICI

Executive Search: la chiave per il successo aziendale

Contrariamente ai processi di recruiting tradizionali, l'Executive Search si concentra principalmente sulle posizioni di vertice come CEO, CFO, COO e altri ruoli esecutivi chiave

di contenuto sponsorizzato   
Executive Search: la chiave per il successo aziendale

Oggi la competizione per attirare e mantenere i migliori talenti è più feroce che mai. In questo contesto l'Executive Search é una strategia che puó determinare le sorti del successo aziendale. Contrariamente ai processi di recruiting tradizionali, l'Executive Search si concentra principalmente sulle posizioni di vertice come CEO, CFO, COO e altri ruoli esecutivi chiave. Nell'articolo che segue, esploreremo i benefici che questa tipologia di reclutamento offre alle aziende e il ruolo che ricoprono gli head hunter.

Cos’è l’Executive Search?

L'Executive Search rappresenta una strategia di reclutamento mirata e sofisticata finalizzata all'individuazione di leader e dirigenti di alto livello per le aziende. Questo processo non si limita alla ricerca di candidati qualificati, ma mira a identificare professionisti che posseggono competenze specifiche, esperienza rilevante e una visione strategica che sia in linea con gli obiettivi e i valori dell'azienda.

Le aziende incaricano solitamente una società di ricerca esecutiva per condurre il processo. Queste agenzie sono specializzate nella ricerca di leader di alto livello attraverso una serie di metodologie avanzate, che possono includere l'utilizzo di reti di contatti, database di candidati qualificati e tecniche di valutazione approfondite.

A differenza delle posizioni di reclutamento tradizionali, le ricerche per posizioni esecutive sono spesso condotte in modo discreto per evitare il rischio di destabilizzare l'azienda o compromettere la negoziazione che ne conseguirà.

 Questo processo richiede una profonda comprensione delle esigenze specifiche dell’azienda, delle sfide del settore e delle tendenze di mercato, nonché una capacità straordinaria di individuare e attrarre talenti che possano portare un reale valore aggiunto e la giusta dose di innovazione.

Le fasi dell’Executive Search

La prima fase consiste nell'instaurare una stretta collaborazione tra l'azienda committente e l'agenzia di ricerca esecutiva incaricata del processo. Una volta stabilite chiaramente le necessità e le caratteristiche del candidato ideale, segue la fase di pianificazione strategica. Durante questa fase, l'agenzia di ricerca esecutiva sviluppa una strategia dettagliata per identificare e attrarre i candidati più qualificati sul mercato. Successivamente, viene avviata la fase di ricerca attiva dei candidati. Nel mentre, è essenziale mantenere la massima riservatezza per evitare di compromettere la stabilità aziendale.. Una volta identificati i candidati più promettenti, segue la fase di valutazione e selezione. Infine, la fase di negoziazione e assunzione garantirà una transizione fluida del nuovo leader in azienda.

I benefici dell’Executive Search

Uno dei principali vantaggi dell’Executive Search è la capacità di accedere a un pool di talenti di alto livello che potrebbero essere difficilmente raggiungibili tramite i canali tradizionali di reclutamento. Le agenzie specializzate, avvalendosi dei propri Head Hunter, utilizzano reti di contatti consolidati e risorse specializzate per individuare i candidati più qualificati e adatti alle esigenze specifiche dell'azienda. 

Inoltre, l'Executive Search offre una garanzia impareggiabile di riservatezza e confidenzialità durante il processo di ricerca e selezione. Questo è particolarmente importante quando si sta negoziando con un talento al fine di “sottrarlo” dalla posizione che ricopre nei confronti di un’altra azienda. Le agenzie di ricerca esecutiva agiscono da intermediari neutrali che aiutano a stabilire un equilibrio tra le aspettative del candidato e le esigenze dell'azienda, garantendo una transizione fluida e positiva del nuovo leader all’interno del modello di business. Questa caratteristica è molto significativa perché garantirà equità per entrambe le parti coinvolte. 

Investire in un processo di ricerca Executive Search professionale genera una selezione più accurata e informata dei leader, riducendo il rischio di costosi e precoci turnover e migliorando la continuità della leadership all'interno dell'azienda.

Il ruolo degli Head Hunter

Gli head hunter sono esperti nel costruire e mantenere reti di contatti professionali estese. Queste reti sono fondamentali per identificare “talenti passivi”, ovvero professionisti che non sono attivamente alla ricerca di un nuovo impiego ma che potrebbero essere interessati a opportunità di carriera stimolanti e vantaggiose. Questa capacità di accesso a talenti passivi consente agli head hunter di ampliare il pool di candidati disponibili e di offrire alle aziende un vantaggio competitivo nel reclutamento dei migliori talenti sul mercato. 

La gestione completa del processo di assunzione libera le risorse interne dell'azienda, consentendo loro di concentrarsi sulle attività principali senza distrazioni. Gli head hunter sono anche esperti nella valutazione delle competenze e delle esperienze dei candidati, garantendo in questo modo che solo i migliori profili siano presentati all'azienda. 

Inoltre, sono responsabili di gestire l'intero processo di selezione: dall'identificazione iniziale dei candidati alla presentazione delle migliori opzioni all'azienda cliente. Possiamo dire che svolgono anche un ruolo consulenziale importante per entrambe le parti coinvolte nel processo di assunzione: alle aziende, forniscono consulenza strategica su tendenze di mercato, retribuzione competitiva, approcci di employer branding e best practices nel reclutamento e nella retention dei talenti. Ai candidati, offrono un'analisi obiettiva delle opportunità di carriera disponibili, consigli sulla preparazione per le interviste e sulle negoziazioni contrattuali, contribuendo così al loro sviluppo professionale e al successo a lungo termine.

Come viene valutato un candidato?

Uno degli aspetti fondamentali della valutazione di un candidato è la verifica delle competenze tecniche e professionali:

 - l'esperienza lavorativa pregressa

- le competenze specifiche richieste per il ruolo

- le certificazioni possedute

- la capacità di applicare le conoscenze teoriche in contesti pratici

Oltre alle competenze tecniche, la valutazione del candidato include anche l'analisi delle competenze trasversali (o soft skills):

 - abilità comunicative

- capacità di leadership

- gestione del tempo

- capacità di lavorare in team

- resilienza

- capacità di adattamento al cambiamento

È essenziale che il candidato non abbia solo le competenze tecniche e le soft skills, ma sia anche in grado di integrarsi e contribuire positivamente alla cultura aziendale esistente. La valutazione dell'adattabilità culturale può essere determinata attraverso interviste comportamentali, domande mirate sulla visione e sui valori personali e verifiche delle referenze per comprendere l’adattamento avuto in contesti lavorativi precedenti.

Durante il processo di valutazione di un candidato, è importante considerare anche l'aspetto emotivo: sarà importante valutare la motivazione del candidato nel cercare il ruolo specifico, la sua passione per l'industria o il settore in cui opera, nonché la disponibilità a crescere e svilupparsi professionalmente all'interno dell'azienda.

In cosa consiste la fase di negoziazione?

Questo tipo di recruiting si distingue dal tradizionale per l'approccio mirato e proattivo nella ricerca di talenti di alto livello, spesso già impegnati in posizioni strategiche all'interno di altre aziende. Affidarsi a professionisti dell'Executive Search consente di accedere a una rete di contatti esclusiva e di attrarre talenti che non sono attivamente alla ricerca di nuove opportunità di lavoro perché già soddisfatti del proprio impiego. 

La negoziazione è quella fase in cui l'esperienza e le competenze degli executive search consultant diventano indispensabili. Questo processo riguarda principalmente la discussione di aspetti fondamentali come il pacchetto retributivo, i benefit, le opportunità di crescita professionale e le condizioni contrattuali. I consulenti devono essere abili nel mediare tra le esigenze del candidato e quelle dell'azienda, trovando un equilibrio che soddisfi entrambe le parti e faccia venir voglia al professionista di lasciare la propria realtà personale per la nuova offerta di lavoro. 

Ma la negoziazione non si limita unicamente alla parte economica, include anche elementi che riguardano la cultura aziendale, le aspettative lavorative e le prospettive di carriera a lungo termine. Un executive search consultant esperto sa come affrontare queste discussioni delicate, utilizzando strategie di comunicazione che gli permettano di raggiungere un accordo che sia vantaggioso per tutte le parti coinvolte.

Cosa succede dopo l’assunzione?

Dopo l'assunzione, inizia un importante processo di integrazione e inserimento all'interno dell’azienda. Innanzitutto, il nuovo talento viene accolto dall'azienda attraverso un processo di onboarding. Questo processo non riguarda solo la burocrazia necessaria per l'assunzione, ma è anche un momento in cui il professionista ha l'opportunità di conoscere la cultura aziendale, la missione, la visione e i valori del business. 

Inoltre, è fondamentale assegnargli un tutor o un mentore che lo affianchi nei primi giorni o settimane di lavoro. Questo supporto è prezioso per accelerare l'apprendimento e ridurre il periodo di adattamento. Il tutor aiuta il nuovo arrivato a orientarsi all'interno dell'azienda, risponde alle sue domande, lo guida nel completamento delle prime attività e facilita la sua integrazione nel team. Anche nella fase di assunzione e onboarding, avvalersi di professionisti esperti in Executive Search che completino il percorso di reclutamento, garantirà all’azienda le massime performance con il nuovo arrivato riducendo il rischio di problemi e/o incomprensioni. 

Se desideri implementare una strategia di Executive Search per identificare e attrarre professionisti di alto livello che possano dare una svolta al tuo business, contatta Kilpatrick: il nostro approccio mirato e proattivo nella ricerca di leader e dirigenti chiave ti permette di accedere a una rete di contatti esclusiva e di attrarre talenti che non sono facilmente raggiungibili attraverso i canali di reclutamento tradizionali.

Affidati ai nostri esperti per gestire ogni fase del processo: dalla ricerca e valutazione dei candidati alla negoziazione delle condizioni contrattuali e all'integrazione del nuovo leader all'interno della tua azienda.

 

 

 

 

di contenuto sponsorizzato   
I più recenti
Caregiver figura centrale, serve welfare personalizzato che metta la persona al centro
Caregiver figura centrale, serve welfare personalizzato che metta la persona al centro
Welfare generativo e 2.0, visioni per l’Italia
Welfare generativo e 2.0, visioni per l’Italia
Work life balance, a che punto sono le aziende in Italia?
Work life balance, a che punto sono le aziende in Italia?
Borsa: Milano chiude positiva con Iveco, Moncler in testa
Borsa: Milano chiude positiva con Iveco, Moncler in testa
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...