Energia, Cingolani: "In Italia abbiamo sbagliato tutto per 20 anni"

Energia, Cingolani: 'In Italia abbiamo sbagliato tutto per 20 anni'
di Askanews

Roma, 9 lug. (askanews) - "Sull'energia in Italia abbiamo sbagliato tutto per vent'anni. Tutto". Lo ha affermato il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani in collegamento con la prima convention nazionale di Italia al Centro di Giovanni Toti.Cingolani ha riproposto l'esempio del gas naturale, "che fa capire quando l'ideologia sbatte la testa contro il buon senso - ha detto -. Nel 2000 eravamo in grado di produrre oltre il 20% del nostro gas con giacimenti nazionali. Vent'anni dopo ne produciamo il 3%". E se si pensasse che questo è avvenuto con un parallelo abbattimento di consumi, emissioni e impatto ambientale si sbaglia: "siamo semplicemente andati a comprare il gas altrove, in particolare in Russia".Oppure sulla gestione delle acque. "Forse ci dobbiamo chiedere come sia stato possibile avere un sistema di gestione delle acque con decine, se non centinaia di persone che lo gestiscono, per poi avere un sistema che ha il 42% medio di perdite. E anche qui: per 20 anni non è stato fato nulla".Ora il Pnrr "quando lo abbiamo scritto, non c'era la guerra, non c'era la siccità o la mancanza di gas e siamo stati costretti a guardare a lungo". Con un piano strategico su grandi priorità "che non hanno un colore politico - ha detto - ma che sono interresse prioritario della società".