Tiscali.it
SEGUICI

Ecomondo, Regione Campania lancia il progetto di autonomia idrica

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Rimini, 9 nov. (askanews) - Un grande centro di monitoraggio ambientale, una banca integrata che legge i dati anche in una chiave previsionale. Si chiama "Unità di intelligenza ambientale" è nasce con l'obiettivo di creare un'intelligenza che previene gli eventi legati al maltempo e che orienta le decisioni future in campo ambientale. Il progetto della Regione Campania è stato presentato a Ecomondo di Rimini assieme al piano di autonomia idrica e e gestione delle grandi reti."Noi partiamo da un presupposto - ha spiegato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca -: il tema dell'acqua e delle forniture idriche sarà il tema del futuro, non c'è da illudersi quindi dobbiamo prepararci per tempo a tutelare questa risorsa che sta diventando preziosa.

Dobbiamo prepararci per tempo ad essere autonomi".L'investimento per il piano per l'autonomia idrica è di 3 miliardi di euro. Si interverrà, tra l'altro, sulle sorgenti, sulla realizzazione di invasi collinari, sulle reti per evitare la dispersione del 40% delle risorse. "Pensiamo di intervenire in tutti i comparti - ha aggiunto il governatore -: potabile, per uso agricolo-industriale e recupero delle reti. E' un percorso ambizioso che contiamo di completare in tempi medi tra 3 o 5 anni".Una sfida importante per un piano rivoluzionario in Campania. "Come tutti i grandi interventi - ha spiegato il vicepresidente e assessore all'ambiente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola - richiede grandi impegni tecnici, professionali, scientifici e imprenditoriali. Trattandosi di una società mista a partecipazione prevalentemente pubblica ma con capitale privato faremo una gara per individuare dei nostri partner che speriamo siano tra i più importanti e prestigiosi del settore".Un piano, come è stato ribadito a Ecomondo, che richiede l'impegno di tutti, come ha ricordato Claudia Conte, giornalista e attivista, che ha intervistato a Ecomondo il governatore De Luca: "Tutti i cittadini possono contribuire alla transizione ecologica, le istituzioni e la politica possono farlo mettendo in atto programmi che abbiano una visione, a lungo termine, piani contro il dissesto idrogeologica e fare prevenzione. Ma anche i comuni cittadini possono contribuire ovviamente al cambiamento con azioni quotidiane rispettose della casa comune, l'ambiente".

di Askanews   
I più recenti
Borsa: Hong Kong, apertura in ribasso (-0,67%)
Borsa: Hong Kong, apertura in ribasso (-0,67%)
Borsa: Tokyo, apertura in ribasso (-1,50%)
Borsa: Tokyo, apertura in ribasso (-1,50%)
Bce, Macron chiede politica monetaria più coraggiosa
Bce, Macron chiede politica monetaria più coraggiosa
Borsa, Wall Street in calo dopo aver toccato record
Borsa, Wall Street in calo dopo aver toccato record
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...