Libra preoccupa: nasce il progetto di una criptovaluta europea

La proposta di una moneta elettronica europea sostenuta dalla Bce è avanzata dalla presidenza finlandese dell'Unione europea

Criptovalute (Ansa)
Criptovalute (Ansa)
TiscaliNews

Il progetto Libra, quello della criptovaluta di Facebook, ha scatenato evidentemente la rincorsa allo sviluppo di prodotti simili. Adesso arriva l’idea di partorire una moneta elettronica made in UE, cosa di cui si parlerà probabilmente tra ministri delle Finanze europei previsto in questo periodo a Bruxelles. Reuters precisa inoltre che potrebbe esserci anche in discussione una bozza di proposta presentata dalla presidenza finlandese.

Nel progetto - come si legge su Wired - un ruolo fondamentale lo rivestirebbe la Banca Centrale Europea, "incaricata di garantire le transazioni di denaro elettronico degli utenti senza bisogno di altri intermediari finanziari". In definitiva l’idea di una moneta elettronica europea appare come il tentativo delle istituzioni Ue di arginare le conseguenze della nascita di Libra.

Ovviamente, come riporta il Sole 24 Ore, per ora si tratta solo di una ipotesi e per il momento la nascita di una vera e propria criptovaluta dell'Europa dovrebbe essere accantonata.

L'esigenza di un quadro normativo

Sicuramente però a livello di Unione si discuterà dell’esigenza di definire un quadro normativo e regolamentare per quanto riguarda la gestione delle monete elettroniche, come paventato all'interno del G7 a seguito dell’apparizione di Libra.

Del resto in Europa ci sono state fin da subito delle levate di scudi, soprattutto da parte di Francia e Germania. I due big della Unione si sono detti infatti pronti a bloccare qualsiasi circolazione della criptovaluta Facebook in mancanza di una normativa comunitaria.