Corte Conti: risultati lotta a evasione restano incoerenti

Corte Conti: risultati lotta a evasione restano incoerenti
di Askanews

Roma, 23 giu. (askanews) - "I risultati finanziari derivanti dall'ordinaria attività di accertamento e controllo sostanziale conseguiti dall'Agenzia delle entrate continuano ad essere del tutto incoerenti con la dimensione dei fenomeni evasivi registrati in Italia". Ad indicarlo è la Corte dei Conti nella Relazione sul Rendiconto generale dello Stato per il 2020 sottolineando "gravi difficoltà nell'effettivo recupero delle somme evase".Gli strumenti e le modalità operative di gestione del rapporto con i contribuenti di cui attualmente dispone l'Amministrazione fiscale "non sono in grado di determinare una significativa riduzione dei livelli di evasione che caratterizzano il settore dell'Iva e dell'imposizione sui redditi".Per la magistratura contabile occorre "una strategia basata sulle tecnologie informatiche e telematiche, sui pagamenti tracciati e sulla ritenuta d'acconto". Permane "la sottoutilizzazione di uno strumento di indagine particolarmente efficace quale è l'Anagrafe dei rapporti finanziari", scrive la Corte dei Conti.