Tiscali.it
SEGUICI

Cop28, Greenpeace in azione alla sede di Eni a Roma

di Ansa   
Cop28, Greenpeace in azione alla sede di Eni a Roma

(ANSA) - ROMA, 05 DIC - Attiviste e attivisti di Greenpeace sono entrati in azione questa mattina a Roma, presso il quartier generale di Eni, per denunciare "le conseguenze in termini di perdite di vite umane derivanti dall'uso di combustibili fossili da parte di nove grandi compagnie dell'oil&gas europee, tra cui la stessa Eni", spiega la ong in una nota. L'azione è stata compiuta mentre alla Cop28 di Dubai era in corso la presentazione del report "Emissioni di oggi, morti di domani.

Come le principali compagnie petrolifere e del gas europee mettono a rischio le nostre vite". Gli approfondimenti sono stati pubblicati da Greenpeace Paesi Bassi - spiega la ong nella nota - e "dimostrano come, prendendo in considerazione soltanto le emissioni di gas climalteranti del 2022, le nove grandi aziende europee del settore dell'oil&gas analizzate (Shell, TotalEnergies, Bp, Equinor, Eni, Repsol, Omv, Orlen, e Wintershall Dea) si renderebbero responsabili di 360mila decessi prematuri entro il 2100". Alcuni attivisti hanno scalato entrambi i lati del palazzo di Eni e aperto due enormi banner con la scritta "Today's emissions=tomorrow's deaths" (Le emssioni di oggi=le morti di domani), mentre sulle facciate della sede dell'azienda sono stati proiettati diversi messaggi, tra cui: "I combustibili fossili uccidono" e "Giustizia climatica ora". In contemporanea, altri attivisti hanno collocato nei pressi della sede di Eni un'installazione di 8 metri di lunghezza con il messaggio "Eni's legacy=climate deaths" (L'eredità di Eni=morti per il clima). (ANSA). .

di Ansa   

I più recenti

Pari opportunità: differenza di genere, i numeri in Italia
Pari opportunità: differenza di genere, i numeri in Italia
Pari opportunità: Coop rilancia la sua campagna 'Close the Gap. Riduciamo le differenze'
Pari opportunità: Coop rilancia la sua campagna 'Close the Gap. Riduciamo le differenze'
Normative antincendio verso la semplificazione
Normative antincendio verso la semplificazione
Istat, a gennaio l'export extra Ue -4,5%, l'import -8,7%
Istat, a gennaio l'export extra Ue -4,5%, l'import -8,7%

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...