Cdp: nel prossimo triennio impegnerà risorse per 65 miliardi (+5%)

Cdp: nel prossimo triennio impegnerà risorse per 65 miliardi (+5%)
di Askanews

Milano, 25 nov. (askanews) - Cassa Depositi e Prestiti approva il piano strategico 2022-2024: nell'arco del prossimo triennio, Cdp impegnerà risorse per 65 miliardi (+5% sul periodo precedente), attirando 63 miliardi da terzi (+27%) e attivando nel complesso investimenti per 128 miliardi (+14%). Il piano ha individuato quattro grandi sfide da affrontare per contribuire concretamente al rilancio dell'economia italiana nel prossimo triennio: cambiamento climatico e tutela dell'ecosistema, crescita inclusiva e sostenibile, ripensamento delle filiere produttive, digitalizzazione e innovazione."Il punto di partenza è l'osservazione delle sfide urgenti che l'Italia ha di fronte a sé", ha commentato l'Ad Dario Scannapieco. "Cassa risponderà con un approccio complementare rispetto al mercato, indirizzando le risorse verso le priorità dell'Italia e puntando a raggiungere effetti positivi per imprese, pubbliche amministrazioni e famiglie".Negli ultimi anni il portafoglio equity di Cdp è cresciuto in modo significativo e con il nuovo piano verrà adottata una nuova logica di gestione delle partecipazioni e degli interventi. Da una parte quelle considerate strategiche, dove Cdp manterrà un ruolo di azionista stabile a presidio di infrastrutture o asset rilevanti per il Paese; dall'altra gli interventi di scopo, dove l'impegno è finalizzato alla crescita o alla stabilizzazione di imprese in settori chiave, ma con logiche di uscita e di rotazione di capitale. In questo ambito, cosi come nel private equity e venture capital, dove è previsto un impegno crescente del Gruppo Cdp, l'operatività si dovrà basare sul principio del crowding-in, cioè sulla capacità di attrarre risorse da altri investitori.