Casa, Istat: nel primo trimestre prezzi crescono ancora, +4,6% anno

Casa, Istat: nel primo trimestre prezzi crescono ancora, +4,6% anno
di Askanews

Roma, 27 giu. (askanews) - Nonostante il clima di incertezza e preoccupazione dovuto al conflitto in Ucraina, con i dati del primo trimestre 2022 si conferma e si consolida il trend di crescita dei prezzi delle abitazioni avviatosi nel terzo trimestre 2019. Secondo le stime preliminari dell'Istat, nel primo trimestre 2022 l'indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie, per fini abitativi o per investimento, aumenta dell'1,7% rispetto al trimestre precedente e del 4,6% nei confronti dello stesso periodo del 2021 (era +4% nel quarto trimestre 2021).In particolare "i prezzi delle abitazioni esistenti, che pesano per più dell'80% sull'indice aggregato, registrano - ha evidenziato l'Istat - il tasso di crescita tendenziale più alto da quando è disponibile la serie storica dell'Ipab (+4,5%). Anche i prezzi delle abitazioni nuove confermano la loro crescita tendenziale (+5%)".L'aumento tendenziale dell'Ipab, dunque, è da attribuire sia ai prezzi delle abitazioni nuove che crescono del 5% (in rallentamento da +5,3% del trimestre precedente), sia ai prezzi delle abitazioni esistenti la cui crescita accelera, passando da +3,7% del quarto trimestre 2021 a +4,5%.Questi andamenti si manifestano in un contesto di persistente e vivace crescita dei volumi di compravendita (+12% l'incremento tendenziale registrato dall'Osservatorio del Mercato Immobiliare dell'Agenzia delle Entrate per il settore residenziale, dopo il +15,7% del trimestre precedente).Anche su base congiunturale l'aumento dell'Ipab (+1,7%) è dovuto sia ai prezzi delle abitazioni nuove che crescono dello 0,7% sia a quelli delle esistenti che aumentano dell'1,9%.Il tasso di variazione acquisito dell'Ipab per il 2022 è positivo e pari a +2,8% (+ 3,1% per le abitazioni nuove e +2,6% per le abitazioni esistenti).