Tiscali.it
SEGUICI

Bonus da 3mila euro esentasse e fringe benefit: a chi spetta e perché può essere un'altra tredicesima

L’unico vincolo per l’esenzione è che il beneficio sia concesso entro dicembre 2024 in aggiunta alla retribuzione. Il modello a cui questa misura si ispira a quello impostato in Germania

Stefano Loffredodi Stefano Loffredo   
Bonus da 3mila euro esentasse e fringe benefit: a chi spetta e perché può essere un'altra tredicesima

Sale da 600 a 3mila euro la soglia dei premi esenti da tassazione che le imprese potranno concedere ai propri dipendenti come fringe benefit per aiutarli a pagare le bollette. La norma è stata inserita nel decreto Aiuti quater, approvato nel Consiglio dei ministri. L’unico vincolo per l’esenzione è che il beneficio sia concesso entro dicembre 2024 in aggiunta alla retribuzione. . Il modello a cui questa misura si ispira a quello impostato in Germania dal ministro delle Finanze, Christian Lindner, che dovrebbe confluire nel nuovo "Inflation Reduction Act" attualmente in discussione al Bundestag. La premier Giorgia Meloni ha definito questo provvedimento come una tredicesima aggiuntiva.

Identico discorso anche per il valore dei beni ceduti e dei servizi prestati al lavoratore dipendente, nonché le somme erogate o rimborsate allo stesso dal datore di lavoro per il pagamento delle utenze domestiche di acqua, luce e gas e che dunque non concorreranno dunque a formare il reddito imponibile nel nuovo limite di 3mila euro.

La precedente soglia di 600 euro era stata stabilita con il decreto Aiuti bis, approvato dal governo Draghi e pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 9 agosto. Negli scorsi giorni l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una nota con le istruzioni ai datori di lavoro che intendono erogare proprio questi benefici per sostenere il costo di energia elettrica, acqua e gas naturale

Il Fisco ha ricordato che già il governo Draghi aveva innalzato, solo per il 2022, fino a 600 euro la soglia, partendo dal limite degli ordinari 258,23 euro. Oltre all'aumento della somma è stata anche ampliata la lista delle voci ammesse all'agevolazione, così che per il 2022 fossero incluse tra i fringe benefit anche le somme erogate per il pagamento delle bollette domestiche. Tra i fringe benefit rientrano anche i beni ceduti e i servizi prestati al coniuge del lavoratore o ai familiari, nonché i beni e i servizi per i quali venga attribuito il diritto di ottenerli da terzi, spiegano l'Agenzia delle Entrate.

Il datore di lavoro non ha nessun obbligo ma nel caso in cui decidesse di erogare il fringe benefit, deve acquisire le fatture delle bollette pagate dal dipendente. Oppure, in alternativa, può bastare una autocertificazione in cui si indicano informazioni come il numero di utenza, l'importo pagato, le modalità di pagamento e la data. Lo stesso datore di lavoro dovrà richiedere anche un documento apposito: una dichiarazione che dice esplicitamente che le fatture indicate non sono state già usate per richiedere altri rimborsi.

 

Stefano Loffredodi Stefano Loffredo   

I più recenti

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...