Bonus 200 euro per autonomi e partite iva, al via le domande

Bonus 200 euro per autonomi e partite iva, al via le domande
di Adnkronos

(Adnkronos) - Il 26 settembre è stato il cosiddetto “click day” per autonomi e partite iva per inviare la domanda per ricevere il bonus 200 euro previsto nel articolo 33 del Decreto Aiuti Bis, l'indennità una tantum destinata ai lavoratori autonomi iscritti all'INPS o alle Casse obbligatorie di previdenza. La misura segue quella relativa al bonus 200 euro per i lavoratori dipendenti, pensionati e titolari di Reddito di Cittadinanza messa in campo dal Governo nel mese di luglio.

Requisiti per ricevere il bonus

Possono fare domanda per il bonus 200 euro coloro che:

In aggiunta al bonus 200 euro è prevista un'ulteriore indennità una tantum di 150 euro per i lavoratori autonomi e professionisti che abbiano percepito un reddito complessivo inferiore a 20 mila euro nel periodo d'imposta 2021. In questi casi dunque il soggetto ha diritto a 350 euro complessivi di bonus.

Le risorse complessive stanziate sono di 600 milioni di euro per il bonus 200 euro e 412,5 milioni per l'indennità aggiuntiva di 150 euro.

Modalità e termini domande

Le domande devono essere presentate per via telematica all'ente di previdenza a cui il soggetto risulta iscritto, ovvero:

Qualora un soggetto risulti iscritto contemporaneamente a una delle gestioni previdenziali dell'INPS e a uno degli enti di previdenza privati, la domanda deve essere presentata soltanto all'INPS.