Bankitalia: Italia in recessione, nel 2019 Pil dimezzato a +0,6%

Bankitalia: Italia in recessione, nel 2019 Pil dimezzato a +0,6%
di Askanews

Roma, 18 gen. (askanews) - Crescita negativa anche nel quarto trimestre del 2018 per l'economia italiana, che entra così in recessione tecnica. Secondo il bollettino economico della Banca d'Italia, "dopo che la crescita si era interrotta nel terzo trimestre (-0,1% sul periodo precedente), gli indicatori congiunturali suggeriscono che l'attività potrebbe essere ancora diminuita nel quarto". Nell'intero 2018 la crescita "sarebbe stata dell'1% sulla base dei dati annuali (0,9% sulla base dei dati trimestrali destagionalizzati e tenendo conto degli effetti di calendario)". Nel 2017 invece il Pil ha segnato +1,6%.Via Nazionale peggiora anche le previsioni, con una crescita nel 2019 quasi dimezzata a +0,6% rispetto al +1% indicato a fine novembre. "La proiezione centrale della crescita del Pil - afferma Bankitalia - è pari allo 0,6% quest'anno, 0,4 punti in meno rispetto a quanto valutato in precedenza". Per il 2020 la previsione di crescita è dello 0,9% (contro il +1,1% indicato a novembre) e per il 2021 è dell'1%."Alla revisione - sottolinea Palazzo Koch - concorrono: dati più sfavorevoli sull'attività economica osservati nell'ultima parte del 2018, che hanno ridotto la crescita già acquisita per la media di quest'anno di 0,2 punti; il ridimensionamento dei piani di investimento delle imprese che risulta dagli ultimi sondaggi; le prospettive di rallentamento del commercio mondiale"."Sono invece moderatamente positivi - aggiunge Bankitalia - gli effetti sulla crescita dell'accordo raggiunto dal governo con la commissione europea: l'impatto favorevole della diminuzione dei tassi d'interesse a lungo termine compensa ampiamente quello degli interventi correttivi apportati alla manovra".