Tiscali.it
SEGUICI

Arriva Ape sociale Donna: via dal lavoro con un'età più bassa. La nuova ipotesi allo studio del governo

La misura prevede la possibilità di ricevere l'indennità di accompagnamento verso la pensione a partire dai 61 o 62 anni. Resta anche Opzione Donna

TiscaliNews   
Arriva Ape sociale Donna: via dal lavoro con un'età più bassa. La nuova ipotesi allo studio del...
(Foto Ansa)

Tra le ipotesi di modifica del sistema previdenziale con la legge di Bilancio spunta l'Ape sociale agevolata per le donne con la possibilità di ricevere l'indennità di accompagnamento verso la pensione a partire dai 61/62 anni invece dei 63 previsti attualmente. Secondo quanto si apprende, si valuta l'introduzione di un ulteriore vantaggio nella contribuzione per accedere alla misura in favore delle donne con una situazione di disagio: licenziate, con invalidità almeno al 74%, curanti o impegnate in lavori gravosi. Questa si aggiungerebbe allo sconto già in vigore di un anno per ogni figlio, possibile fino a un massimo di due anni.

Le condizioni per accedere alla misura

Per accedere alla misura bisogna aver maturato 30 anni di contributi nel caso di persone licenziate, con invalidità pari almeno al 74% e curanti che scendono a 28 per le donne con due figli. Nel caso di lavoratori impegnati in lavori gravosi (per almeno sei anni negli ultimi sette o sette anni negli ultimi 10 di lavoro) gli anni di contributi necessari sono 36 e scendono a 34 per le lavoratrici con due figli. L'indennità erogata dall'Inps per 12 mesi l'anno (non 13 come la pensione) è pari all'importo della rata mensile della pensione calcolata al momento dell'accesso alla misura. Il sussidio che viene erogato fino all'accesso alla pensione di vecchiaia comunque non può superare i 1.500 euro lordi al mese non rivalutabili.

Misura alternativa a Opzione Donna

La misura potrebbe essere alternativa a Opzione donna o essere introdotta in aggiunta a questa. Al momento la platea sarebbe sostanzialmente la stessa (licenziate, curanti ecc) ma nel caso di Ape Donna non si sarebbe costrette ad optare per il metodo di calcolo completamente contributivo. Si andrebbe in pensione dopo (adesso con Opzione donna avendo due figli si può uscire con 58 anni oltre a un anno di finestra mobile se dipendenti) e si avrebbe un'indennità che può raggiungere al massimo i 1.500 euro lordi. Sarebbe richiesto un numero di anni di contributi nettamente inferiore (tra 28 e 30 invece di 35) ma non si andrebbe in pensione, si avrebbe solo una misura di accompagnamento alla pensione.  

TiscaliNews   
I più recenti
Borsa: Milano amplia calo (-0,6%), scivola Mps, accelera Bps
Borsa: Milano amplia calo (-0,6%), scivola Mps, accelera Bps
Ecommerce, Zanelotti (Amazon): In Italia creati 18mila posti lavoro a tempo indeterminato
Ecommerce, Zanelotti (Amazon): In Italia creati 18mila posti lavoro a tempo indeterminato
D’Angelo Valente: Temporary store Perlana per avvicinare innovazione a consumatori
D’Angelo Valente: Temporary store Perlana per avvicinare innovazione a consumatori
Calderone: Riprogrammare il nostro percorso di accompagnamento dalla formazione al lavoro
Calderone: Riprogrammare il nostro percorso di accompagnamento dalla formazione al lavoro
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...