Alitalia, Claudio Lotito formalizza l'offerta per la compagnia aerea. Ma si spera sempre in Atlantia

Il presidente della Lazio non ha confermato: "Queste cose sono coperte dal vincolo di riservatezza". Il 15 scadono i tempi per la presentazione di un'offerta di Fs

Alitalia, Claudio Lotito formalizza l'offerta per la compagnia aerea. Ma si spera sempre in Atlantia
di TiscaliNews

Il patron della Lazio, Claudio Lotito,a quanto risulta, avrebbe formalizzato ieri un'offerta per Alitalia. Raggiunto telefonicamente, il presidente della squadra bianco celeste non ha comunque confermato. "Queste cose - ha detto - sono coperte dal vincolo di riservatezza". Intanto il 15 scadono i tempi per la presentazione di un'offerta da parte delle Fs e si profila un nuovo rinvio dai parte dei commissari straordinari, il quarto, per concedere più tempo per definire la composizione della cordata.

L'arrivo di Lotito

L'offerta spariglia le carte della partita. Ma la mossa del presidente biancazzurro, appare anche come un tentativo di rubare la scena ai Benetton, dando vita ad un inaspettato derby tra vicini di casa a Cortina.  Lotito va ad aggiungersi ad un altro pretendente fattosi avanti nei giorni scorsi: il Gruppo Toto, che ha comunicato via lettera il proprio interesse al progetto e ad avviare colloqui, ma non l'ha ancora formalizzato con un'offerta.

Atlantia soluzione preferibile

La società, tuttavia, mantiene ferma la propria posizione (già impegnata su molti fronti, ma "attenta al futuro di Alitalia"), smentendo "presunti accordi, ancorché preliminari, per una eventuale partecipazione alla newco Alitalia".

Le mosse di Palazzo Chigi

"i sono valutate le opzioni sul tavolo - dicono fonti della Lega -, per definire presto la questione". Ma il vero nodo è politico: ovvero capire se su Atlantia prevarrà l'apertura della Lega o il 'veto' messo dal M5s dopo il crollo del ponte Morandi. Salvini, dopo averla definita in tv "partner naturale", oggi resta vago: "Non ho pregiudizi nei confronti di nessun investitore". Toninelli, sottolineando che si sta lavorando "intensamente" e aprendo ad una nuova proroga (non sarebbe un problema), su Atlantia svicola: "Ci interessano le migliaia di dipendenti non il parlare ad un programma televisivo".