Tiscali.it
SEGUICI

Affitti, cosa fare se l'inquilino non paga l'affitto o le spese di condominio

di Adnkronos   
Affitti, cosa fare se l'inquilino non paga l'affitto o le spese di condominio

(Adnkronos Salute) - Affittare un appartamento di proprietà rappresenta una fonte di reddito aggiuntiva. Ma può anche nascondere alcune problematiche. Non sempre infatti l'inquilino è nella condizione di poter pagare per i motivi più disparati e quindi ritarda il versamento del canone d'affitto e, ove previsto dal contratto, delle spese di condominio. Vediamo cosa si può fare nei diversi casi di inadempienza da parte dell'inquilino.

I passaggi per ottenere il pagamento del canone

In caso di ritardo nel pagamento del canone di locazione rispetto alla data (o al periodo del mese) indicata nel contratto, l'inquilino che si trovi in difficoltà ha la possibilità di dilazionare il pagamento fino a un massimo di 20 giorni rispetto alla data fissata. Oltre questo periodo il proprietario ha la possibilità di inviare una di diffida tramite raccomandata A/R in carta semplice oppure tramite Pec (Posta elettronica certificata) che ha lo stesso valore della raccomandata cartacea. La diffida viene inviata come ulteriore tentativo per risolvere pacificamente la questione del pagamento arretrato senza dover procedere per vie legali fino all'intimazione di sfratto. Tale lettera contiene i dati del proprietario, dell'inquilino, dell'unità oggetto della locazione e la richiesta di adempiere al pagamento entro una certa data, solitamente 15 giorni dalla ricezione della diffida.

In mancanza del pagamento il passo successivo è l'azione legale che produrrà un'intimazione di sfratto per morosità. In questo caso si andrà in udienza e l'inquilino avrà due opzioni:

pagare subito il canone arretrato, gli interessi maturati e le spese legali

chiedere un termine di garanzia di 90 giorni entro i quali dovrà provvedere al pagamento o lasciare l'immobile. In caso di sfratto esecutivo il giudice può disporre un decreto ingiuntivo per il recupero delle somme dovute

Occorre sottolineare che non sempre l'inquilino ritarda il pagamento dell'affitto per scorrettezza, ma perché può trovarsi in concrete difficoltà economiche, per esempio per la perdita improvvisa del lavoro. In tal caso si parla di morosità incolpevole, una situazione a cui non di rado i Comuni possono porre rimedio attraverso appositi fondi, sempre che siano verificate alcune condizioni economico-finanziarie dell'affittuario.

Per quanto riguarda le spese di condominio, in caso di contratto di locazione a canone libero, proprietario e inquilino si possono accordare liberamente su chi paga le quote relative alla gestione ordinaria. Qualora le spese condominiali siano a carico dell'inquilino, in caso di mancato pagamento di questo, il condominio ha facoltà di rivalersi sul proprietario di casa che solo in un secondo momento può a sua volta rivalersi sull'affittuario.

Difetti o vizi dell'appartamento

Qualora l'unità immobiliare concessa in locazione presenti dei vizi o difetti come un abuso edilizio, non rilevati prima della stipula del contratto, l'inquilino non può rivalersi evitando di pagare il canone di affitto. In caso in cui siano presenti dei vizi come un impianto difettoso, non è permesso all'affittuario sopendere il pagamento dell'affitto per via del principio dell'autoresponsabilità secondo cui il conduttore deve patire le conseguenze per aver sottovalutato la presenza di vizi o difetti nell'immobile.

di Adnkronos   
I più recenti
Il petrolio chiude in rialzo a New York a 79,98 dollari
Il petrolio chiude in rialzo a New York a 79,98 dollari
Nuovo decreto Superbonus: cosa cambia?
Nuovo decreto Superbonus: cosa cambia?
Tlc, presentata la Relazione annuale dell'Organo di vigilanza TIM
Tlc, presentata la Relazione annuale dell'Organo di vigilanza TIM
Borsa: Milano fiacca in attesa della Bce, solide le banche
Borsa: Milano fiacca in attesa della Bce, solide le banche
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...