Tiscali.it
SEGUICI

Pagamenti Imu 2022, il 16 dicembre il termine ultimo per pagare la seconda rata: ma c’è chi non dovrà versarla

Le nuove esenzioni varate per tutelare una categoria molto specifica: il settore dello spettacolo

TiscaliNews   
Foto Shutterstock
Foto Shutterstock

Si avvicina la scadenza per il pagamento dell’Imu. Il termine ultimo per pagare la seconda rata dell’imposta municipale unica è il 16 dicembre 2022. La lista delle esenzioni, però, potrebbe allungarsi. Secondo quanto contenuto nella bozza del decreto Aiuti quater, infatti, è prevista l’esenzione della seconda rata Imu per una categoria molto specifica: il settore dello spettacolo.

Chi non dovrà pagare

In base a quanto scritto nel testo provvisorio del provvedimento, l’esenzione Imu spetta agli immobili rientranti nella categoria catastale D3, cioè quelli destinati per spettacoli cinematografici, teatri, sale per concerti e spettacoli. L’esenzione è prevista a condizione che i proprietari degli immobili siano anche gestori delle attività esercitate. Come ricorda Money.it, la regola generale dell’esenzione Imu prevede che l’imposta non sia dovuta sull’abitazione principale e sulle relative pertinenze.

Di conseguenza, non devono pagare l’Imu i proprietari di un solo immobile adibito ad abitazione principale; le pertinenze di categoria catastale C2, C6 e C7, le unità immobiliari delle cooperative a proprietà indivisa adibite ad abitazione principale dei soci assegnatari; le unità immobiliari delle cooperative a proprietà indivisa destinate a studenti universitari assegnatari, anche in assenza della residenza anagrafica; i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali; la casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli; un solo immobile non locato, posseduto dai soggetti appartenenti alle Forze armate, alle Forze di polizia, al personale dei Vigili del fuoco nonché a quello appartenente alla carriera prefettizia.

TiscaliNews   
I più recenti
## Confcommercio: l'illegalità costa alle imprese oltre 38 mld l'anno
## Confcommercio: l'illegalità costa alle imprese oltre 38 mld l'anno
Istat, sale fiducia dei consumatori, scende per le imprese
Istat, sale fiducia dei consumatori, scende per le imprese
Borsa: Milano debole (-0,35%), giù Mps e Iveco, resiste Eni
Borsa: Milano debole (-0,35%), giù Mps e Iveco, resiste Eni
Confcommercio, l'illegalità costa alle imprese 38 miliardi
Confcommercio, l'illegalità costa alle imprese 38 miliardi
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...