Tiscali.it
SEGUICI

Ucciso a 5 mesi dal pitbull, procura apre un'inchiesta. Verifiche su eventuali errori della famiglia

Animalisti e associazioni dei consumatori chiedono regole per la detenzione di determinate razze

TiscaliNews   
Foto Ansa
Foto Ansa

Per il neonato ucciso ieri dal cane di casa, un pitbull, la procura di Vercelli ha aperto un fascicolo per appurare eventuali responsabilità. Il piccolo Michele, 5 mesi, era stato azzannato dall'animale nel tardo pomeriggio, mentre era nel cortile di casa a Palazzolo (Vercelli) con la nonna che lo accudiva, mentre i genitori si erano allontanati come accadeva ogni tanto, per la spesa o per seguire dei lavori di risistemazione di un'altra casa. La nonna ora è in ospedale a Vercelli, per lievi ferite riportate durante l'aggressione avvenuta da parte del cane, ma soprattutto perché sotto shock per l'accaduto.

Il bambino era stato improvvisamente assalito dal cane di proprietà dei genitori: l'animale aveva puntato più volte alla parte posteriore del collo e al cranio. Titolare dell'indagine è il sostituto procuratore Michele Paternò e al momento è stato disposto il sequestro del cane, Nerone, un pitbull di otto anni, per motivi di sicurezza e per verificare un'eventuale indole pericolosa. L'animale ora si trova quindi in un canile della zona. L'inchiesta è indirizzata anche all'accertamento di eventuali negligenze da parte dei proprietari del cane e ieri sera sarebbero stati portati via dall'abitazione dove la coppia viveva con bebè e nonna, altri due cani di proprietà della famiglia. Erano stati gli stessi genitori, una volta rientrati in casa, a lanciare l'allarme e a portare il figlio in fin di vita verso l'elisoccorso, atterrato nel campo sportivo del paese per un tentativo estremo di salvarlo.

La sindaca Giorcelli: "Vicini a questa famiglia"

"Si tratta di una disgrazia talmente grave, perdere in quel modo un bimbo di 5 mesi, che siamo tutti profondamente frastornati", ha dichiarato Maria Franca Giorcelli, sindaca di Palazzolo Vercellese, che subito dopo la tragedia si è recata sul posto. "Siamo una comunità di circa 1100 abitanti, ci conosciamo praticamente tutti, anche chi è arrivato da non molto tempo, quindi stiamo cercando e cercheremo di stare il più vicino possibile a questa famiglia così colpita", ha detto la sindaca che in merito alle esequie del piccolo, una volta ricevuto il nulla osta, ha aggiunto: "Bisognerà capire quali saranno le decisioni dei genitori. Se il funerale dovesse essere celebrato qui sto valutando di dichiarare almeno per il tempo della celebrazione il lutto cittadino".

Animalisti e associazioni dei consumatori hanno reagito chiedendo nuovamente di regolamentare "con urgenza la detenzione di determinate razze o simil-razze" come sottolinea ad esempio l'Oipa. I casi simili infatti si ripetono, dal bambino di un anno morto a Eboli, ad altre due aggressioni finite senza conseguenze estreme nel Foggiano, ai danni di una bimba e di un'adolescente, di cui era stata data notizia proprio ieri.

Viene inoltre evidenziato dal Codacons come "l'aver eliminato la lista delle 17 razze di cani a rischio introdotta dall' ex ministro Sirchia ha di fatto cancellato qualsiasi obbligo per i loro proprietari, con conseguenze negative sul fronte della sicurezza", chiedendo un "patentino per i cani potenzialmente pericolosi". Dall'Aidaa, che esprime vicinanza alla famiglia, arriva intanto un appello anche per il pitbull: "Annunciamo fin da ora che faremo tutto il possibile per garantire salva la vita di quel cane, che in fondo si è solo comportato come il suo istinto gli ha suggerito".

 

TiscaliNews   
I più recenti
Carceri: Osapp, sabato evaso un detenuto da Bollate
Carceri: Osapp, sabato evaso un detenuto da Bollate
Milano Pride, Fridays for Future: Liberazione collettiva e ambiente non vanno scissi
Milano Pride, Fridays for Future: Liberazione collettiva e ambiente non vanno scissi
L'aereo esploso a Ustica il 27 giugno 1980 (Ansa)
L'aereo esploso a Ustica il 27 giugno 1980 (Ansa)
Gdf, scoperti 60mila lavoratori in nero, il 32% in più
Gdf, scoperti 60mila lavoratori in nero, il 32% in più
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...