Tiscali.it
SEGUICI

Vedova Attanasio, 'coltiviamo la memoria e l'identità'

di Ansa   
Vedova Attanasio, 'coltiviamo la memoria e l'identità'

(ANSA) - MUSSOLENTE (VICENZA), 24 FEB - "Coltiviamo la memoria, recuperiamo l'identità. Promuoviamo i valori della responsabilità, della fedeltà nei nostri ragazzi". Lo ha affermato oggi Zakia Seddiki, vedova dell'ambasciatore Luca Attanasio, ucciso in un agguato in Congo tre anni fa, intervenuta a Mussolente (Vicenza) all'inaugurazione del nuovo monumento ai caduti dei Carabinieri. Il monumento è stato dedicato all'appuntato, originario di Mussolente, Daniel Forner, morto in un incidente in elicottero in Libano nel 1997, e al carabiniere Vittorio Iacovacci, ucciso nell'agguato assieme ad Attanasio.

All'ambasciatore è stata intitolata lo scorso anno la via adiacente la piazzetta dove è collocato il nuovo monumento. "Vivo in un Paese - ha proseguito Seddiki - che non ha memoria. Dove si muore ogni giorno senza sapere il perché. Dove si perde un figlio e dopo averlo seppellito si pensa a concepirne un altro. Non è superficialità né mancanza di legami affettivi: è abituarsi alla morte come fatto ineluttabile, per il quale non serve a nulla combattere. È l'incapacità di non identificarsi in un pensiero, in un'idea. È proprio in questi momenti che sono fiera di essere italiana, nel momento in cui, dopo tre anni o dopo dieci viviamo il senso della perdita, dell'assenza, del vuoto. Il cambiamento del mondo non modifica i capisaldi dell'esistenza. Dobbiamo imparare dai gabbiani a stare su e farci portare dalla vita e imparare che non tutto dipende da noi". Il sindaco di Mussolente, Cristiano Montagner, ha invitato Zakia Seddiki a deporre dei fiori sotto all'insegna della via dedicata a suo marito. (ANSA). .

di Ansa   

I più recenti

Sassi contro i treni, 5 minorenni denunciati nel Lodigiano
Sassi contro i treni, 5 minorenni denunciati nel Lodigiano
I genitori dell'ostaggio Hersh Goldberg-Polin: firmate cessate-il-fuoco
I genitori dell'ostaggio Hersh Goldberg-Polin: firmate cessate-il-fuoco
Presidio contro la tortura al Beccaria: Tutti fuori dalle galere
Presidio contro la tortura al Beccaria: Tutti fuori dalle galere

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...