Tiscali.it
SEGUICI

Vaccinazioni, Italia Longeva: più comunicazione e rete capillare

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Roma, 30 nov. (askanews) - Rafforzare la comunicazione e riorganizzare i servizi vaccinali per superare la disomogeneità tra le regioni e creare un modello a rete che coinvolga medici di base, farmacie, ospedali per rendere la vaccinazione più facilmente accessibile ai cittadini. Sono alcuni degli obiettivi del nuovo Piano di Prevenzione Vaccinale al centro del convegno di Italia Longeva "La prevenzione vaccinale dell'anziano e del fragile nel PNPV 2023-2025". Ad oggi nella popolazione adulta e anziana si registrano tassi di copertura vaccinale per le malattie prevenibili come influenza, polmonite pneumococcica, herpes zoster e Covid molto bassi, lontani dagli obiettivi fissati dalle autorità sanitarie nazionali e internazionali.

"La storia dell'uomo in questo periodo ci dice che rischiamo tutti di arrivare a cent'anni, il problema è come. La vaccinazione - dichiara ad askanews il presidente di Italia Longeva Roberto Bernabei - è l'unico metodo gratuito che ti dà una mano ad arrivare a cent'anni in buona salute. Il problema è che non c'è un'organizzazione capillare per cui ognuno di noi sa dove andare facilmente a vaccinarsi. Con questo tipo di convegni cerchiamo di dare invece un'organizzazione - farmacie, ospedali, medici di medicina generale - dove sia per tutti semplice e facile andare a vaccinarsi".Tra le novità introdotte dal nuovo Piano anche l'aggiornamento annuale del calendario vaccinale, inserito all'interno dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), così da garantire una sempre maggiore appropriatezza vaccinale, in particolar modo per gli anziani e i fragili."Il fatto che il virus pandemico sia diventato endemico e quindi circoli normalmente nella popolazione - dichiara ad askanews Roberta Siliquini, presidente SItI - non significa che non sia più pericoloso per i soggetti fragili. Abbiamo a disposizione una vaccinazione sicura ed efficace, cogliamo questa opportunità: vacciniamoci perché la patologia per i soggetti fragili può essere ancora molto grave".

di Askanews   

I più recenti

Incidente stradale nel Brindisino, due morti e un ferito
Incidente stradale nel Brindisino, due morti e un ferito
Due morti e due feriti gravi in incidente stradale in Calabria
Due morti e due feriti gravi in incidente stradale in Calabria
A Roma tutti col nastro arancione per Leone e i diritti degli animali
A Roma tutti col nastro arancione per Leone e i diritti degli animali
Studenti in piazza accendono fumogeni e intonano 'Bella Ciao'
Studenti in piazza accendono fumogeni e intonano 'Bella Ciao'

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...