Tiscali.it
SEGUICI

Strangolata e chiusa nel bagagliaio dell’auto dall’ex marito, oggi l’interrogatorio di Andrea Paltrinieri

L'uomo ha confessato il delitto dell’ex moglie e madre dei suoi due figli Anna Sviridenko. Gli inquirenti indagano con il massimo riserbo e al momento non si conoscono né il luogo, né il momento e le circostanze nelle quali è avvenuto l'assassinio

TiscaliNews   
Anna Sviridenko e Andrea Paltrinieri
Anna Sviridenko e Andrea Paltrinieri (Foto Ansa)

Sono ancora tutte da chiarire le dinamiche che hanno portato all’omicidio di Anna Sviridenko la donna uccisa martedì scorso a Modena da parte del marito, il 48enne Andrea Paltrinieri. L'uomo ha confessato il delitto, presentandosi al Comando Provinciale dei Carabinieri e riferendo di avere il cadavere della donna nel bagagliaio del furgone. Dopo le poche parole pronunciate quando ha portato il corpo della donna in caserma si è chiuso nel silenzio totale e non ha proferito neppure una parola durante l'interrogatorio di garanzia.

Le indagini

Gli inquirenti indagano con il massimo riserbo e al momento non si conoscono nè il luogo, nè il momento e le circostanze nelle quali è avvenuto l'assassinio. Pare invece più chiaro che la coppia vivesse un dissidio profondo, dopo aver intrapreso la strada della separazione. In particolare, la disputa - finita davanti ai giudici - riguardava l'affidamento dei due figli piccoli. Paltrinieri, modenese di professione ingegnere gestionale, dopo la separazione aveva lasciato l'Austria ed era tornato a vivere vicino ai genitori, in zona Musicisti a Modena. Anna Sviridenko viveva ancora oltralpe e lavorava presso l'Università di Medicina di Innsbruck: era infatti dottoressa in Medina Nucleare, nonché specializzanda in Radiologia. Ultimamente si divideva infatti tra la cittadina austriaca e Modena, dove proseguiva la specializzazione con Unimore. Risiedeva da un paio di anni San Felice sul Panaro.

Chi era Anna Sviridenko

Anna Sviridenko aveva due lauree. La prima, quella che in Italia si chiama Medicina e Chirurgia, la ottiene all'estero ma in Europa, tanto che il titolo di studio viene riconosciuto nel nostro Paese - su sua richiesta - nel 2010, quando Anna Sviridenko ha 27 anni. L'anno successivo si laurea alla facoltà di Odontoiatria all'Università di Pisa. Ma il percorso di studi non si ferma: nel 2016 si specializza in Medicina Nucleare all'Università di Bologna  e nel 2022, era entrata nel dipartimento di attività integrata di Radiologia dell'azienda ospedaliero universitaria di Modena perché aveva fatto la scelta di prendere anche la specializzazione in radio diagnostica.

"Una ragazza solare"

"Era una ragazza solare, riservata ma estremamente disponibile - continua nel suo ricordo - Professionalmente ineccepibile e volenterosa. Per noi è stato uno choc. Qualcosa che ci ha sconvolto e provato in maniera fortissima", così Pietro Torricelli, direttore del dipartimento di attività integrata di Radiologia dell'azienda ospedaliero universitaria di Modena. “Di lei ho un ricordo positivo sia dal punto di vista professionale che umano. L'ultimo turno lo ha fatto sabato mattina, dopo aveva preso qualche giorno di congedo per impegni suoi, personali. Se si confidava sul lavoro dei suoi problemi? Come detto era una persona estremamente riservata. Non lo ha mai fatto con me e non mi risulta lo facesse con gli altri colleghi", ha concluso Torricelli. "È un dolore enorme per questa struttura e per tutti i colleghi. Ennesimo omicidio senza senso, senza nessun tipo di logica", ha aggiunto Claudio Vagnini, direttore generale dell'Aou modenese.

Paese sotto shock

È scioccata la comunità di San Felice sul Panaro, nel Modenese, dove da qualche tempo abitava Anna Sviridenko, la donna di 40 anni uccisa lunedì sera dal marito a Modena. Sul municipio in segno di lutto saranno esposte bandiere a mezz'asta per due giorni per decisione del sindaco. Anna è vittima "dell'ennesimo brutale femminicidio - scrive il sindaco di San Felice, Michele Goldoni - Un evento drammatico che tocca tutti noi perché Anna abitava da qualche tempo a San Felice sul Panaro. È straziante pensare a una vita spezzata, ai due figli piccoli che resteranno senza mamma e al vuoto spaventoso che soffriranno familiari e amici. Come Amministrazione ci siamo sempre molto impegnati sul tema della violenza domestica e del femminicidio, organizzando numerose iniziative rivolte alla cittadinanza e alle scuole, perché consci, purtroppo, che in questo campo c'è ancora tanto da fare, come ci confermano i numeri sempre più preoccupanti. Oggi piangiamo Anna che ha vissuto nella nostra comunità, che alcuni di noi hanno conosciuto e apprezzato, una giovane donna brillante che non potrà vedere crescere i propri figli. Difficile esprimere lo sgomento, la rabbia e il dolore che proviamo tutti noi: questo ci spingerà a impegnarci ancora di più per lavorare sulla prevenzione".

 

TiscaliNews   
I più recenti
Nessuna traccia del turista 25enne scomparso in Gallura
Nessuna traccia del turista 25enne scomparso in Gallura
Rapina turista di orologio prezioso, preso 16enne a Milano
Rapina turista di orologio prezioso, preso 16enne a Milano
Consiglio regionale Liguria, Pd 'siamo ai titoli di coda'
Consiglio regionale Liguria, Pd 'siamo ai titoli di coda'
Un anno dal nubifragio a Milano, 'nessun ristoro sul verde'
Un anno dal nubifragio a Milano, 'nessun ristoro sul verde'
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...