Truffe con società fantasma, sequestrata anche hamburgheria Eataly

Truffe con società fantasma, sequestrata anche hamburgheria Eataly
di Askanews

Torino, 13 feb. (askanews) - C'è anche l'Hamburgheria di Eataly, al Torino Outlet Village di Settimo Torinese, tra le 29 "imprese fantasma" sequestrate dai carabinieri nell'ambito di un'operazione (chiamata Avatar) che ha concluso un'indagine per riciclaggio, auto-riciclaggio, trasferimento fraudolento di valori, truffe e frodi bancarie.L'indagine del Nucleo investigativo era partita dal ritrovamento di 600mila euro in contanti e 75 lingotti d'oro in uno Storage Box di Torino, in Corso Giulio Cesare, intestato a uno degli imprenditori arrestati a fine gennaio. Si tratta di Giuseppe Soldano, che aveva appunto aperto l'Hamburgheria di Eataly nell'outlet di Settimo. Oltre a Soldano, i carabinieri avevano arrestato altre 4 persone: Elio Miegge (59 anni), Luca Villata (49), Simone Marietta (40) e Luca Pifferi (50).All'operazione hanno partecipato i carabinieri del comando provinciale di Torino, di Cosenza, Milano e Vercelli: le 29 imprese fantasma sequestrate - 8 delle quali con relative unità immobiliari, 79 conti correnti bancari, 25 carte postepay e prepagate, 6 autovetture contanti e lingotti in oro per un totale, escluso il valore delle società, di 2,5 milioni di euro - operavano nel settore energetico e consulting finanziario.Secondo gli inquirenti il gruppo criminale, con il coinvolgimento a vario titolo di 31 indagati, tramite reiterate intestazioni fittizie e società create ad arte, anche con uso di identità false e inesistenti, ha indebitamente percepito fondi pubblici e privati attraverso truffe, illecite detrazioni fiscali e frodi bancarie per diversi milioni di euro.