Tiscali.it
SEGUICI

Tensione al corteo a Roma, due poliziotti feriti e una ragazza colpita alla testa e un’altra a un fianco

La tensione è nata quando un gruppo di manifestanti avrebbe deviato il percorso per raggiungere via della Conciliazione, dove era in programma l'intervento di Papa Francesco

TiscaliNews   
Loading...
Codice da incorporare:

Due poliziotti sono rimasti feriti nelle tensioni durante il corteo di contestazione contro gli Stati Generali della Natalità. La tensione è nata quando un gruppo di manifestanti avrebbe deviato il percorso per raggiungere via della Conciliazione, dove era in programma l'intervento di Papa Francesco. I collettivi hanno da parte loro affermato che una ragazza è stata colpita alla testa e portata via con l'ambulanza.

L’iniziativa

Dopo la contestazione di giovedì scorso ai danni della ministra della Famiglia, Eugenia Roccella, al grido di "Vergogna, vergogna. Sul mio corpo decido io", oggi a Roma sono scesi in strada i ragazzi che aderiscono alle realtà Aracne, Zaum, Coordinamento Collettivi Sapienza e studenti delle scuole superiori. Il corteo è partito da piazzale degli Eroi dietro ad uno striscione viola contro gli Stati generali della Natalità e “per un'altra educazione”. Durante la manifestazione è stato bruciato il programma “educare alle relazioni” del ministro Valditara.

Corteo Roma (Foto Ansa)

Il corteo

Dopo le tensioni con la polizia, la manifestazione è ripartita da via Leone IV per percorre viale Giulio Cesare. "Arriveremo a piazza Cavour - ha detto Mattia, manifestante e liceale - siamo partiti dopo che un'altra ragazza minorenne è stata portata via con l'ambulanza perché è stata colpita a un fianco da uno scudo. Non volevamo lasciare solo nessuno". "Dobbiamo rimanere compatti e uniti - aggiunge un'altra ragazza al microfono - I nostri compagni si sono presi le manganellate per tutti noi ma dobbiamo rimanere compatti, uniti e dobbiamo rimanere in tanti".

TiscaliNews   
I più recenti
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Terremoto di magnitudo 3.8 nel Mar Ionio vicino alla Puglia
Terremoto di magnitudo 3.8 nel Mar Ionio vicino alla Puglia
Pirellone illuminato ricorda Falcone
Pirellone illuminato ricorda Falcone
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...