Tiscali.it
SEGUICI

Spazio, il nuovo servizio di Galileo con precisione di 20x40 cm

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Noordwijk, 30 gen. (askanews) - Grazie al programma Galileo, l'Europa può contare su un sistema di navigazione satellitare in grado di offrire una precisione orizzontale di soli 20 centimetri e verticale di 40 centimetri; un'accuratezza mai raggiunta prima, di gran lunga maggiore del Gps americano e del Glonass russo.Questo servizio ad alta precisione, denominato High Accuracy Service (HAS), ha spiegato l'ESA, è stato reso possibile dopo mesi di test nel Centro europeo per la ricerca e la tecnologia spaziale ESTEC, a Noordwijk in Olanda, per arrivare a un più elevato livello di correzione di posizionamento in tempo reale, fornito attraverso un nuovo flusso di dati integrato nel segnale di Galileo.

Il servizio è utilizzabile gratuitamente - anche per compiti di sicurezza, ricerca e soccorso e protezione civile - in tutto il mondo da chiunque abbia un ricevitore di fascia alta, quindi, almeno per ora, non da smartphone o device di largo consumo.Il segnale, tuttavia, è disponibile anche su Internet, il che apre nuove prospettive per un utilizzo più ampio in futuro.La fase di piena capacità operativa del programma è gestita e finanziata dall'Unione europea. Galileo ad oggi comprende una costellazione di 28 satelliti ed è già il servizio di navigazione satellitare più preciso al mondo, nel quale l'Italia ha un ruolo fondamentale, sia per la parte di ricerca e sviluppo grazie al coinvolgimento dell'Agenzia Spaziale Italiana(ASI), sia per il contributo fornito dall'industria aerospaziale nazionale, con il gruppo Leonardo e le aziende controllate come Thales Alenia Space e Telespazio.In particolare per quanto riguarda i sensori d'assetto dei satelliti e lo sviluppo degli orologi atomici all'idrogeno (Passive Hydrogen Maser), che rappresentano il cuore del sistema e sono i più accurati mai realizzati per applicazioni spaziali.Per il downstream e l'infrastruttura di terra, inoltre, Telespazio ha realizzato, nella piana del Fucino (in Abruzzo), uno dei due centri di Controllo per la gestione della costellazione.

di Askanews   

I più recenti

Mezzogiorno, Schifani: Zes, sbagliato lavorare su micro parcellizzazione senza misura sistema
Mezzogiorno, Schifani: Zes, sbagliato lavorare su micro parcellizzazione senza misura sistema
Flc Cgil, servono 4 miliardi in più per l'istruzione
Flc Cgil, servono 4 miliardi in più per l'istruzione
Malattie rare, Uniamo: Libro bianco accende riflettori su donne pazienti e caregiver
Malattie rare, Uniamo: Libro bianco accende riflettori su donne pazienti e caregiver
Mezzogiorno, Fitto: Da Piano Mattei a Zes strategia che guarda ai prossimi decenni
Mezzogiorno, Fitto: Da Piano Mattei a Zes strategia che guarda ai prossimi decenni

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...