Sembra già la primavera: ma il bel tempo dura poco. In arrivo venti freddi dalla Russia

Sia sabato sia domenica il sole sarà prevalente su tutte le regioni, temperature in rialzo con valori sopra la media di 5°C circa

Sembra già la primavera: ma il bel tempo dura poco. In arrivo venti freddi dalla Russia
TiscaliNews

Migliora il tempo sull’Italia. Dopo una rapida perturbazione sulle regioni centrali e meridionali, l’alta pressione è pronta a tornare per dominare e influenzare il weekend a partire dal Nord dove già da oggi è tornato il sole dopo le piogge di giovedì sera. (Guarda le previsioni)

Sole splendente

Nel corso del fine settimana l’alta pressione sarà di nuovo protagonista sull’Italia. Sia sabato sia domenica il sole sarà prevalente su tutte le regioni e le temperature saranno miti, misurando valori sopra la media di 5°C circa. Da segnalare soltanto la formazione di nebbie localmente fitte sulla Pianura Padana, ma in dissolvimento dalla tarda mattinata.

Temperatura in aumento

Tra sabato e domenica registreremo valori prossimi ai 17/18°C su molte aree del Centro e del Sud, mentre al Nord i termometri si fermeranno intorno ai 14/15°C, con qualche grado in meno laddove ci saranno le nebbie. Siamo dunque ancora in presenza di valori climatici sopra media di circa 6/7°C. Continuerà a fare più freddino solamente di notte, soprattutto al Nord: sulla Val Padana le temperature minime potranno anche scendere leggermente sotto lo zero. Salvo improbabili sorprese, questo anomalo andamento climatico ci accompagnerà fino a tutta la giornata di martedì 18 febbraio.

Bel tempo fino a martedì

Il team del sito iLMeteo.it comunica che questa staticità atmosferica proseguirà almeno fino a martedì 18 fatta eccezione per il Nord dove potrà piovere un po’ in Liguria. Si tratta delle prime avvisaglie di una perturbazione in avvicinamento da ovest che, nella giornata di martedì, dovrebbe determinare un significativo peggioramento del tempo

I venti freddi dalla Russia

I venti freddi spingeranno una perturbazione che colpirà principalmente il Centro e poi il Sud entro giovedì a iniziare da Nord-Ovest, Toscana e Sardegna, in estensione nella serata anche al medio Tirreno e al Nord-Est. Dato il previsto calo termico, la neve potrà scendere sull’Appennino centro-meridionale al di sopra dei 1000 metri.