Novara, sindacalista travolto e ucciso da un tir durante una manifestazione: arrestato il camionista

L'incidente nell’area logistica di Biandrate. Cobas: "Il camion ha forzato blocco" . All’origine dell’iniziativa alcune rivendicazioni di natura organizzativa.

TiscaliNews

L'autista, arrestato per aver investito e ucciso il sindacalista durante la manifestazione di stamattina a Biandrate (Novara) "spazientito dall’attesa, ha improvvisamente impegnato contromano la corsia di entrata, muovendo il mezzo con ripetute accelerazioni, nonostante i manifestanti fossero davanti al veicolo, e pertanto chiaramente visibili dall’abitacolo". Questa la ricostruzione dei carabinieri del comando provinciale di Novara e della polizia.

La ricostruzione

All’incirca alle 7.30, "mentre gli attivisti sindacali stazionavano davanti agli accessi della Filiale Lidl, un autista che lavora per conto di una ditta incaricata dalla Lidl, che si trovava incolonnato dietro ad altri mezzi all’interno dell’area del centro di distribuzione sulla corsia di uscita, spazientito dall’attesa, ha improvvisamente impegnato contromano la corsia di entrata, muovendo il mezzo con ripetute accelerazioni, nonostante i manifestanti fossero davanti al veicolo, e pertanto chiaramente visibili dall’abitacolo". I manifestanti, non avendo intenzione di spostarsi, sono rimasti davanti al veicolo, gridando e battendo con le mani sulla cabina motrice, intimando al conducente di non continuare la marcia.

Ignorato l'alt

Contemporaneamente, personale della Digos della Polizia di Stato di Novara, presente sul posto, resosi conto di quanto stava accadendo e del pericolo, si è adoperato "in ogni maniera, anche fisicamente mostrando il tesserino di riconoscimento, per intimare l’alt immediato al conducente". "Il veicolo, ignorando ogni avvertimento - fanno sapere gli investigatori - continuava la propria marcia, procedendo 'a scatti', al fine di guadagnare l’uscita, e, superati i cancelli, effettuava una curva a destra per immettersi sulla carreggiata, costringendo i manifestanti presenti davanti al mezzo ad effettuare spostamenti improvvisi, per non essere travolti".

La fuga

Gli agenti della Digos hanno prestato il primo soccorso per poi mettersi all’inseguimento del Tir, che ormai aveva però guadagnato una notevole distanza. Il conducente del mezzo, una volta raggiunto il casello autostradale “Novara Ovest” dell’Autostrada A4, ha effettuato una chiamata al 112 Nue "di fatto costituendosi" ed è stato raggiunto "da un equipaggio del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri di Novara" che lo ha fermato.

I lavoratori

"Quel camion lo ha trascinato per una ventina di metri, il conducente non può non essersene accorto": lo dicono i lavoratori che hanno assistito all'incidente in cui questa mattina davanti ai cancelli della Lidl di Biandrate (Novara). E' morto così il sindacalista 37enne Adil Belakhdim dei SiCobas. Il camion ha urtato anche altri due manifestanti, ferendoli, che si trovano ora in ospedale. Secondo quanto si apprende, le loro condizioni non sarebbero gravi.

Le parole di Draghi

"Sono molto addolorato per la morte di Adil Belakhdim. È necessario che si faccia subito luce sull'accaduto". Lo dice il premier Mario Draghi al suo arrivo a Barcellona, dove sarà in visita istituzionale, commentando la morte del sindacalista.

Loredana De Petris

"L'omicidio del coordinatore del Si Cobas di Novara Adil Belakhdim, è un orrore tragico al quale tutta la politica deve reagire immediatamente con massima fermezza. E' dovere del governo intervenire subito con il massimo rigore per impedire che le aggressioni si ripetano", afferma la capogruppo di LeU al Senato Loredana De Petris. "Alla famiglia, agli amici e ai compagni di Adil vanno la mia più completa e commossa solidarietà e un forte, partecipe abbraccio", conclude la presidente De Petris. 

Andrea Orlando

Definisce "gravissimo quello che è accaduto", il ministro del Lavoro Andrea Orlando. "La tragica morte del sindacalista Adil Belakhdim è avvenuta in circostanze che andranno immediatamente chiarite. Nel settore della logistica stiamo assistendo ad una escalation intollerabile di episodi di conflittualità sociale che richiedono risposte urgenti. Alla famiglia del sindacalista la nostra vicinanza", ha affermato.

I sindacati

"Una tragedia inaudita e inaccettabile", afferma il segretario generale della Cgil di Novara e del Vco, Attilio Fasulo. In una nota dell'Usb si legge: "Un altro sindacalista della logistica è stato ammazzato mentre manifestava durante lo sciopero generale del settore convocato da SiCobas, Usb, Adl e altre organizzazioni del sindacalismo di base. Adil, è stato volontariamente travolto da un camion che lo ha trascinato per molti metri ed è poi fuggito. La polizia lo ha però poi rintracciato. La ferocia del capitale e del profitto fanno quindi un’altra vittima proprio nella logistica, il settore di punta del conflitto di classe nel nostro paese, dopo l’analogo omicidio che uccise nel 2016 il sindacalista Usb Abd El Salam a Piacenza".