Allerta maltempo in Calabria e Sicilia. Coppia dispersa: trovato il corpo del marito

Per il maltempo in Sicilia ed in Calabria, i vigili del fuoco hanno fatto 580 soccorsi nelle ultime 24 ore. Scuole chiuse, voli dirottati e ritardi a Catania e Palermo

TiscaliNews

Una forte ondata di maltempo si sta abbattendo sul sud Italia. Ad essere colpita in modo particolare è stata la Sicilia. (Guarda le previsioni Meteo)  A Scordia, centro della Piana di Catania  colpito da un nubifragio, è stato trovato il corpo dell' uomo, di 67 anni, disperso con la moglie  Era in un agrumeto distante dal luogo nel quale era erano stati visti l'ultima volta, in contrada Ogliastra. Lo rendono noto i vigili del fuoco di Catania. A fare scattare l'allarme è stato un uomo rimasto bloccato dentro la sua auto per la presenza di un fiume di acqua e fango in strada. Ai vigili del fuoco che lo hanno soccorso ha detto di avere visto una coppia su una Ford Fiesta che, scesa dall'auto, sarebbe stata travolta dalla furia dell'acqua.

E' allerta rossa maltempo in Calabria e Sicilia

Per il maltempo in Sicilia ed in Calabria, i vigili del fuoco hanno fatto 580 soccorsi nelle ultime 24 ore. Dalla tarda mattina di ieri forti raffiche di vento e pioggia stanno interessando parte della Sicilia orientale, dove i vigili del fuoco hanno svolto 400 interventi legati alle avverse condizioni meteo, concentrati per lo più nelle province di Catania e Siracusa. A Catania sono stati effettuati 130 soccorsi, la maggior parte di questi nei comuni a Sud-Est del capoluogo etneo: particolarmente interessati dal maltempo i territori di Scordia, Palagonia e Ramacca.

Le previsioni

Il vortice mediterraneo che si è posizionato nelle prime ore della settimana al largo della Tunisia rimarrà in azione sullo Ionio nei prossimi giorni e continuerà a condizionare il tempo sulle nostre regioni meridionali. Dal suo centro si dipartirà un fronte che investirà in pieno il settore ionico dello Stivale, generando condizioni di maltempo prevalente fino a mercoledì sulla Sicilia orientale, con ulteriori apporti pluviometrici dopo quelli già ingenti di fine settimana ed inizio di quella nuova, che hanno portato a locali situazioni alluvionali. (Guarda le previsioni meteo).  Dalla metà della settimana una saccatura di origine atlantica riuscirà a farsi strada all'interno del vasto campo di alta pressione che si distende lungo l'Europa centro-occidentale, buttandosi sul Mediterraneo e andando a rinvigorire la circolazione vorticosa ad ovest dell'Italia. Comporterà una recrudescenza del maltempo sulla Sicilia, ancora una volta soprattutto ionica, ma anche Calabria e Sardegna. Sul resto d'Italia invece il tempo si manterrà più stabile, per la protezione offerta dall'anticiclone piazzato sul comparto centro-occidentale del Continente, salvo qualche disturbo che martedì si propagherà dalle regioni meridionali verso nord.

 

Famiglie isolate

Famiglie rimaste isolate e automobilisti in panne. Decine di interventi dei carabinieri della Compagnia di Augusta a Francofonte e Lentini, nel Siracusano, dopo l'ondata di maltempo  Sotto il costante coordinamento della Prefettura di Siracusa, militari, vigili del fuoco e personale della Protezione civile sono entrati in azione in diverse zone per far fronte alle numerose richieste d’aiuto. In particolare, le strade provinciali in direzione di Scordia e tra Carlentini e la frazione di Pedagaggi non erano transitabili per la presenza di detriti, fango e alberi caduti. In contrada Conte di Lentini, i carabinieri hanno richiesto l’intervento di un’unità pluviale dei vigili del fuoco per soccorrere una famiglia rimasta bloccata dal fango. In contrada Xirumi un intero nucleo familiare nell’attesa dei soccorsi è stato tranquillizzato dall’operatore della centrale operativa della Compagnia di Augusta tramite videochiamata. "Nonostante i notevoli disagi, tutte le operazioni di soccorso si sono concluse con successo", spiegano dal Comando provinciale dei carabinieri.

Voli cancellati

Intanto, voli cancellati e altri dirottati a causa del maltempo a Palermo, ma soprattutto a Catania. Momenti difficili, soprattutto ieri sera, quando violenti nubifragi si sono abbattuti nella Sicilia orientale. Sono decine i voli cancellati o dirottati. Le difficoltà maggiori si sono registrate al Fontanarossa di Catania dove sono stati dirottati doversi voli su Palermo, altri su Comiso.

Scuole chiuse

E sono chiuse le scuole in molti comuni della Sicilia orientale, da Messina a Catania, ad Acireale. La decisione è stata presa dai sindaci a causa del maltempo e del bollettino diramato dalla Protezione civile regionale. "L'impossibilità di prevedere esattamente l'ora e il momento nel quale avverrà il picco dei violenti fenomeni annunciati impone a tutti noi la massima cautela, per il bene dei nostri ragazzi e ragazze, dei lavoratori della scuola e dell'intero corpo docente", dice il sindaco di Catania Salvo Pogliese.

4 uomini salvati

Quattro uomini rimasti bloccati dal rigonfiamento di un fiume nel trapanese durante un violento nubifragio sono stati salvati dal Nucleo Saf, cioè speleo alpino fluviale dei vigili del fuoco di Trapani e dalla squadra di Alcamo. I quattro, due tedeschi, un italiano e un sudamericano sono stati salvati poco prima di essere travolti dall'acqua. I quattro erano in stato di ipotermia e sono stati portati in ospedale, ma le loro condizioni non sono gravi.

Ritrovata coppia 

A Scordia, per le ricerche, ieri sera sono arrivati anche sommozzatori dei vigili del fuoco. Per un momento a tarda sera si era tirato un sospiro di sollievo dopo che è stato reso noto il ritrovamento di una coppia di Scordia travolta dell'acqua, ma erano altre due persone, sempre marito e moglie, che sono state condotte per precauzione in ospedale. Alle ricerche partecipano oltre ai vigili del fuoco, carabinieri e personale della Protezione civile.

E' allerta rossa in Calabria

In Calabria, in seguito al nuovo "messaggio di allertamento per possibili precipitazioni intense", diramato dalla Sala Operativa Regionale della Protezione Civile Regionale, che prevede un livello di allerta codice rosso fino alle ore 24 di oggi, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomata', ha firmato ieri un'ordinanza che prevede la chiusura al transito veicolare e pedonale del lungomare. Chiuse le scuole di ogni ordine e grado. A Crotone, con ordinanza sindacale, e' stata disposta l'evacuazione dei fabbricati e delle abitazioni a ridosso del Canale 19 in localita' Margherita. Prevista l'accoglienza delle famiglie nella palestra dell'Istituto "Vittorio Alfieri" che e' stata gia' allestita dal Centro Operativo Comunale di Protezione Civile. Allerta anche a Cosenza ed a Vibo Valentia.