Tiscali.it
SEGUICI

Sanità, appello Acop al Governo: salute diritto e non un servizio

di Askanews   
Loading...
Codice da incorporare:

Roma, 16 nov. (askanews) - "Tornare a garantire il rispetto dei principi cardine del Servizio Sanitario Nazionale, l'universalità, l'uguaglianza e l'equità che, ad oggi, non trovano più riscontro nella realtà".L'appello al nuovo Governo, parte dall'ACOP - Associazione Coordinamento Ospedalità Privata nel corso del convegno: "La salute è un diritto o è un servizio?" tenutosi a Roma all'Hotel Nazionale in Piazza Montecitorio.Scopo dell'iniziativa di Acop è stato quello di verificare, attraverso un dibattito a più voci, la tenuta del sistema sanitario nazionale, rispetto alla libera scelta dei cittadini del luogo di cura e alla compatibilità economica delle politiche sanitarie.

Il convegno è stato introdotto da Michele Vietti, Presidente Nazionale ACOP. Sono intervenuti Luigi Caso, consigliere della Corte dei Conti, Giancarlo Coraggio, Presidente Emerito della Corte Costituzionale, Franco Gaetano Scoca, docente all'Università La Sapienza, Giacomo Travaglino Presidente Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione.Michele Vietti, presidente di Acop, ha richiamato l'importanza di "un'adeguata ridefinizione del riparto del FondoNazionale che tenga finalmente conto delle gravi disparità tra nord e sud del Paese e che funga da strumento compensativo per i territori più svantaggiati".Per Vietti è necessario "ridisegnare l'offerta sanitaria: sia in termini organizzativi, puntando sul potenziamento delle reti di medicina territoriale e sull'integrazione di queste ultime con gli altri servizi e prestazioni sociali offerti dallo stato; sia in termini di intervento, investendo sullo sviluppo delle buone pratiche di diagnosi e prevenzione della malattia"."Tutto ciò - ha concluso Vietti - senza escludere il concorso dei privati, piuttosto, integrando la loro azione a quella pubblica in una collaborazione paritetica tesa alla soddisfazione della richiesta di salute da parte dei cittadini". .

di Askanews   
I più recenti
Istat: nel 2050 in Italia 4 milioni residenti in meno
Istat: nel 2050 in Italia 4 milioni residenti in meno
Il 31% degli italiani non ha ancora usato l'Ia
Il 31% degli italiani non ha ancora usato l'Ia
Caldo africano almeno fino al 10 agosto, siccità estrema al sud
Caldo africano almeno fino al 10 agosto, siccità estrema al sud
Donna scomparsa da maggio, marito resta in carcere
Donna scomparsa da maggio, marito resta in carcere
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...