Trovato morto l'escursionista disperso da 18 giorni. Il commovente messaggio della moglie

Federico Lugato aveva 39 anni, di lui non si avevano più notizie dal 26 agosto quando era uscito per una passeggiata in montagna

Trovato morto l'escursionista disperso da 18 giorni. Il commovente messaggio della moglie
La moglie Elena e Federico Lugato (Ansa)
TiscaliNews

E' stato ritrovato il corpo senza vita di Federico Lugato, l'escursionista originario di Venezia e residente a Milano, disperso dal 26 agosto scorso in Val Zoldana. Il ritrovamento è avvenuto grazie ai cani molecolari, in una zona dove si erano concentrate le prime ricerche, ma che con la pausa di alcuni giorni hanno permesso agli animali di fiutare la traccia del corpo. Lugato è stato individuato poco fuori del sentiero, all'incrocio tra i sentieri 536 e 524 da Pian de le Mandre e Col de Michiel, sopra la frazione di Pralongo. Era da qui che il 26 agosto scorso il 39enne aveva lasciato la propria automobile per iniziare l'escursione.

Il commovente messaggio della moglie 

"Hanno trovato Federico. Ce la faremo in qualche modo. Anche grazie a voi". Lo scrive in una 'story' sul proprio profilo Instagram Elena Panciera, moglie di Federico Lugato. Elena Panciera aveva attivato molti amici e conoscenti via social, che avevano partecipato alle ricerche e avevano attivato una raccolta fondi. Negli ultimi giorni era tornata a casa, a Milano. Il messaggio è contenuto in un breve filmato dove Lugato gioca con il gatto di casa.

Le ipotesi sulla morte 

Tra le prime ipotesi, che dovranno essere suffragate dagli accertamenti disposti dalla magistratura, vi potrebbe essere quella di un incidente avvenuto mentre Lugato si era allontanato di poco dal sentiero principale, scivolando disastrosamente in una zona di sottobosco. La famiglia della moglie di Lugato, Elena Panciera, è originaria di Pralongo, e la coppia possiede una casa nella frazione di Fornesighe dove stava trascorrendo le vacanze.