Alluvione in Calabria: ritrovato il corpo di Nicolo, il bimbo di 2 anni morto con la madre e il fratellino

Vittima del maltempo il piccolo è stato ritrovato dopo 7 giorni proprio nel giorno dei funerali della mamma e del fratello

Il piccolo Nicolo e la sua mamma Stefania Signore
Il piccolo Nicolo e la sua mamma Stefania Signore
TiscaliNews

É stato trovato il cadavere di Nicolò, il bambino di due anni che risultava disperso dal 4 ottobre scorso a causa del nubifragio in cui sono morti la madre ed il fratello di sette anni. A trovare il cadavere dopo 8 giorni di estenuanti ricerche sono stati i vigili del fuoco ed il personale della Protezione civile regionale. Il corpo é stato trovato a San Pietro Lametino, Catanzaro, a circa cinquecento metri dal luogo in cui era stato trovato il corpo della mamma del bambino.

Il ritrovamento

Il corpo era nascosto sotto terra, coperto anche da un ammasso di rami, sterpaglie e terriccio, trasportati dalla furia dell’acqua che travolse la famiglia che stava viaggiando a bordo di un’autovettura per rientrare a casa. I corpi della donna e del figlio più grande, sono stati individuati a centinaia di metri dall'auto sulla quale viaggiavano e dalla quale sono scesi, probabilmente in preda al panico dopo essersi trovati in mezzo ad un vero e proprio fiume.

Aperto un fascicolo

E sul perché la strada che Stefania stava percorrendo è stata investita dall'ondata di fango e acqua, la Procura della Repubblica di Lamezia Terme vuole vederci chiaro. Un fascicolo in cui si ipotizza il reato di omicidio colposo plurimo è stato aperto ed il procuratore Salvatore Curcio ha già inviato per i primi sopralluoghi geologi, ingegneri e medici legali. La Regione Calabria, dal canto suo, ha già avanzato la richiesta per la dichiarazione dello stato di calamità.

L'allarme

Era stato il padre Angelo a lanciare l'allarme intorno alle 20 di giovedì sera poichè da quell'ora la donna insieme ai bambini non erano rientrati a casa e l'uomo non riusciva a mettersi in contatto con loro. La giovane era a bordo della sua auto nella zona di San Pietro lametino, insieme ai due figli, quando è arrivato il forte temporale. Da allora è partita la macchina dei soccorsi che si è subito attivata per trovare la famiglia. L'auto era stata ritrovata senza nessuno a bordo con le quattro frecce attivate. La donna era stata a prendere i figli dai nonni, a Curinga, e stava tornando a casa, a Gizzeria.

I funerali delle vittime

I funerali della giovane mamma Stefania Signore, e del piccolo Christian Frijia si sarebbero dovuti tenere nel pomeriggio di oggi, venerdì 12 ottobre ma, dopo la notizia del ritrovamento del corpo di Nicolò sono stati spostati a sabato 13 ottobre sempre alle 15:30 nella chiesa di Santa Caterina a Gizzeria in contrada Mortilla dove saranno celebrate le esequie di Stefania e dei suoi due figli.