Tiscali.it
SEGUICI

Ricerca: studio Sissa, luce per attivare cellule nervose

di Ansa   
Ricerca: studio Sissa, luce per attivare cellule nervose

(ANSA) - TRIESTE, 12 AGO - "Una scossa di luce" per modulare in tempo reale l'attività di un singolo neurone. Così funzionano gli innovativi fotodiodi nanometrici, studiati in una nuova ricerca pubblicata su Science Advances secondo una tecnica innovativa sviluppata dall'equipe di Laura Ballerini della SISSA di Trieste, in collaborazione con le Università di Chicago e di Cambridge. In pratica, se attivati con un raggio infrarosso, i fotodiodi inviano un messaggio elettrico alla cellula nervosa a cui sono legati, regolandone la funzione, ma anche all'area circostante con un'amplificazione dell'effetto.

Lavorando come un elettrodo, ma con approccio non invasivo e selettivo, queste nanotecnologie - secondo gli scienziati - potranno "risultare estremamente utili per la ricerca di base, per indagare finemente i meccanismi del sistema nervoso, ma anche per sviluppare terapie mirate per le malattie neurologiche". Distante dalle tecniche "basate sugli elettrodi o sulla combinazione tra manipolazione genetica e tecniche ottiche con la cosiddetta optogenetica", quella di Ballerini e i suoi collaboratori Denis Scaini e Mario Fontanini, impiega "innovativi fotodiodi nanometrici, sviluppati dall'Università di Chicago, capaci di legarsi alla membrana di superficie delle cellule nervose". I fotodiodi "si accendono quando sono illuminati con una luce infrarossa. In questo modo possono agire elettricamente sulla cellula nervosa, attivandola. Questo permette di vedere qual è il ruolo di uno specifico neurone in un determinato meccanismo nervoso e, dal momento che l'infrarosso è in grado di penetrare i tessuti, modularne l'attività dall'esterno in modo agile e non aggressivo". Inoltre, "grazie a un ingegnoso meccanismo sviluppato in collaborazione con l'Università di Cambridge, il fotodiodo è legato a un anticorpo che funziona come un precisissimo corriere che lo porta esattamente dove vogliamo noi". (ANSA). .

di Ansa   

I più recenti

Frode buoni cultura, sanzioni per edicolante e 530 giovani
Frode buoni cultura, sanzioni per edicolante e 530 giovani
Donna uccisa ad Andria, sottoposto a fermo il marito
Donna uccisa ad Andria, sottoposto a fermo il marito
Ucciso ad Adrano nel 2008, ordinanza per 4 esponenti clan
Ucciso ad Adrano nel 2008, ordinanza per 4 esponenti clan
Maxi rissa tra giovani a Trieste, accoltellate due persone
Maxi rissa tra giovani a Trieste, accoltellate due persone

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...