Prolungate le restrizioni per chi arriva da Romania e Bulgaria. L’Algeria tolta dalla white list

Speranza ha firmato l’ordinanza che conferma la misura della quarantena di 14 giorni per chi è stato in Romania e Bulgaria, come già previsto per tutti i Paesi extra Ue ed extra Schengen

Prolungate le restrizioni per  chi arriva da Romania e Bulgaria. L’Algeria tolta dalla white list
TiscaliNews

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, vista l'evoluzione del quadro epidemiologico, ha firmato l'ordinanza con cui vengono prolungate le misure restrittive per chi è stato in Romania e Bulgaria e si elimina l'Algeria dalla lista di Paesi extra Ue i cui cittadini hanno possibilità di accesso in Italia, con obbligo di quarantena, anche senza i comprovati motivi di urgenza.

Gli ingressi dall’Algeria

L'Ordinanza del Ministero della Salute dà un ulteriore giro di vite per gli ingressi in Italia dall'Algeria. Se finora infatti si poteva entrare anche per non comprovati motivi di urgenza e sottoponendosi a 14 giorni di isolamento, il documento di oggi prevede che chi arriva dal Paese magrebino possa farlo solo per comprovati motivi urgenti e sempre sottoponendosi alle due settimane di quarantena. Anche all'Algeria insomma il Ministero della Salute applica le stesse misure già vigenti per gli altri Paesi extra-Ue. Per quanto riguarda la Romania e la Bulgaria, vengono prolungate le restrizioni decise nei giorni scorsi, ossia i 14 giorni di quarantena all'ingresso in Italia con qualsiasi mezzo di trasporto.

La black list dei 16 paesi

Romania e Bulgaria escono dalla fascia dell’area Schengen (Ue più Svizzera, Norvegia e Islanda) con libera circolazione. Gli arrivi da altri Stati extra Ue sono ammessi solo per ragioni di lavoro o salute, sempre con obbligo di quarantena fiduciaria a eccezione di Marocco, Tunisia, Georgia, Canada, Uruguay, Thailandia, Corea del Sud, Giappone, Australia, Nuova Zelanda e Ruanda. Nella black list dei 16 paesi da cui non si può arrivare in Italia Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana, Serbia, Montenegro e Kosovo.