Tiscali.it
SEGUICI

'Raggiro sull'eredità di Lady Gucci', in due patteggiano

di Ansa   
'Raggiro sull'eredità di Lady Gucci', in due patteggiano

(ANSA) - MILANO, 06 GIU - Arriva la prima sentenza scaturita dall'inchiesta sulla gestione dell'eredità di Lady Gucci, ossia Patrizia Reggiani, vedova dell'imprenditore della moda Maurizio Gucci, condannata a 26 anni, di cui 17 trascorsi a San Vittore, per l'omicidio del marito nel '95. Oggi il gip di Milano Guido Salvini ha ratificato i patteggiamenti a 2 anni, pena sospesa, per Daniele Pizzi, ex amministratore di sostegno di Reggiani e difeso dall'avvocato Giovanni Briola, per le accuse di peculato, circonvenzione di incapace e corruzione, e a 10 mesi e 20 giorni, pena sospesa, per Maria Angela Stimoli, presunta "prestanome" e assistita dall'avvocato Maria Francesca Fontanella, per il reato di circonvenzione di incapace.

Ad entrambi sono state concesse attenuanti anche perché hanno collaborato alle indagini e, in particolare, Pizzi ha "risarcito" il danno. Nella sentenza il giudice ricostruisce ciò che era emerso dalle indagini del Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf di Milano, coordinate dall'aggiunto Tiziana Siciliano e dal pm Michela Bordieri, ossia quel "progetto di approfittamento e di dirottamento" con "veste apparentemente legale" dell'ingente "patrimonio della Reggiani", abusando della sua "infermità" psichica. Un'operazione che si concretizzò "con una serie di aperture di conti", ma anche "di parcelle e bonifici del tutto ingiustificati in favore dell'amministratore di sostegno Pizzi" e di altri indagati, come Loredana Canò, ex compagna di cella che sarebbe stata in grado di far compiere a Lady Gucci scelte che avrebbero causato il prosciugamento del patrimonio milionario a favore suo e dei suoi presunti complici e di indurla a mettersi contro le sue figlie. Negli atti dell'accusa "la costituzione" di una fondazione "divenuta proprietaria dei 91 appartamenti della società immobiliare Vor srl e del tutto sottratta al controllo della Reggiani, con la stipula" di un'assicurazione da 6,6 milioni "destinati ad essere divisi" tra Canò e altri. Per quest'ultima e altri 5 imputati, tra cui l'avvocato Maurizio Giani, ex legale di fiducia di Silvana Barbieri, madre di Reggiani e anche lei raggirata, i pm hanno chiesto il processo. L'udienza preliminare si terrà davanti al gup Anna Magelli. (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Pichetto Fratin: Soluzioni per lupi e orsi
Pichetto Fratin: Soluzioni per lupi e orsi
Schlein, Italia ha bisogno che Next generation Youth prosegua
Schlein, Italia ha bisogno che Next generation Youth prosegua
Pichetto Fratin: Soluzioni per le concessioni idroelettriche
Pichetto Fratin: Soluzioni per le concessioni idroelettriche
Torino, Brahim Baya: Decisione del questore e' scandalosa
Torino, Brahim Baya: Decisione del questore e' scandalosa
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...