Tiscali.it
SEGUICI

Processo in corso, l'avvocato scopre la sentenza già scritta

di Ansa   
Processo in corso, l'avvocato scopre la sentenza già scritta

(ANSA) - FIRENZE, 23 FEB - Il processo per maltrattamenti non era ancora concluso, ma la sentenza di condanna era già scritta. A fare la scoperta del dispositivo nel fascicolo del dibattimento è stato per caso il difensore dell'imputato, che ha poi chiesto e ottenuto l'astensione del presidente del collegio e dei due giudici a latere della seconda sezione del tribunale di Firenze. A denunciare il caso è la Camera penale di Firenze. La vicenda risale allo scorso 15 febbraio. Il legale, secondo quanto emerso, in attesa dell'udienza avrebbe sfogliato, con il permesso del pm di udienza, il fascicolo del dibattimento, che raccoglie gli atti compiuti dalla polizia giudiziaria e dal pubblico ministero e i verbali.

Così avrebbe scoperto il dispositivo con data del 18 ottobre 2023, che riportava il nome dell'imputato e la condanna a 5 anni e mezzo per maltrattamenti, senza la firma del presidente del collegio. Ancora il pm non aveva svolto la requisitoria, né gli avvocati avevano argomentato le difese. Il difensore ha chiesto l'astensione del collegio. I tre giudici hanno deciso di astenersi. La decisione è stata autorizzata dalla presidente del Tribunale Marilena Rizzo che ha avviato accertamenti: "Ho chiesto una relazione al presidente del collegio". Dura la denuncia Camera penale di Firenze: "Prendiamo atto delle spiegazioni del collegio che a fronte delle legittime rimostranze e dell'invito ad astenersi formulati dal difensore", ha affermato si "trattava di una mera bozza, suscettibile di poter essere rimodulata dopo l'intervento delle parti". Ma "appare evidente che una decisione era in realtà stata già assunta senza prima aver ascoltato le argomentazioni della difesa". Tale modo di "amministrare la giustizia denota una visione del processo penale in cui le ragioni della difesa vengono intese alla stregua di un inutile orpello a cui si possa tranquillamente rinunciare con conseguente oltraggio del ruolo e della funzione del difensore". (ANSA). .

di Ansa   

I più recenti

Ex candidato sindaco centrodestra a Milano entra in Forza Italia
Ex candidato sindaco centrodestra a Milano entra in Forza Italia
Camion a fuoco sull'A1: autostrada chiusa e oltre 10 km di coda
Camion a fuoco sull'A1: autostrada chiusa e oltre 10 km di coda
Max Leitner non è più socialmente pericoloso
Max Leitner non è più socialmente pericoloso

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...