Rovesci, temporali e crollo delle temperature: ecco dove e di quanto. Le previsioni

Avvio di settimana instabile il fronte che domenica ha raggiunto le regioni settentrionali e la Toscana si sposta verso Sud e andrà ad interessare più direttamente le regioni centrali.

di In collaborazione con 3bmeteo

Avvio di settimana instabile il fronte che domenica ha raggiunto le regioni settentrionali e la Toscana si sposta verso Sud e andrà ad interessare più direttamente le regioni centrali.

La perturbazione della settimana

Darà luogo a condizioni di instabilità su Toscana, Umbria, Marche e buona parte del Lazio con piogge ed anche alcuni temporali che in serata tenderanno a sconfinare a Campania e Puglia, seppur con minore intensità. Nella prima parte della giornata saranno da preventivare residui fenomeni su tratti del Nordest, con qualche pioggia su Romagna e Friuli VG, oltre ad una certa variabilità che si genererà in giornata sulle Dolomiti, dove si ripresenteranno alcuni piovaschi. Ampie schiarite sono attese invece sul resto del Settentrione come sul Sud Italia, con temperature che recupereranno alcuni gradi di giorno al Nord e sull'alto Tirreno, grazie al maggior soleggiamento.

Pioggia al Sud

Il fronte instabile continuerà la sua discesa verso sud agendo però in un campo anticiclonico che ne smorzerà gli effetti e si limiterà a provocare qualche piovasco tra bassa Campania, Calabria, Lucania e Salento, mentre sul resto d'Italia sarà la stabilità a prevalere. Attenzione però al Nordovest, dove giungerà la parte più avanzata di un fronte in discesa dal Nord Atlantico che innescherà alcuni rovesci o temporali tra alto Piemonte e Lombardia nordoccidentale, destinati nella notte successiva ad Alpi centro-orientali e localmente a tratti dell'alta Val Padana.

Temperature in calo

L'arrivo dei temporali e dei nubifragi sulle regioni settentrionali ha causato una prima importante diminuzione delle temperature su alcune regioni, soprattutto Piemonte e Lombardia dove le massime non hanno superato i 19-20°C, il caldo resiste sul resto della Penisola con valori ragguardevoli al Sud e in Sardegna dove si raggiungono punte di 34°C. Nel corso dei prossimi giorni il dilagare delle correnti fresche atlantiche e l'arrivo di qualche pioggia comporterà un calo termico anche altrove con valori che si riporteranno entro le medie. 

Tendenza nel weenkend

Possibile pausa anticiclonica a ridosso del primo weekend di ottobre con tempo più stabile anche sull'Italia, ma sul finire della settimana non è escluso un nuovo peggioramento a partire dalle regioni settentrionali per l'avvicinamento di un fronte in discesa dal Nord Atlantico.