Pioggia, neve e poi venti gelidi: in arrivo i giorni della merla. Le previsioni

i sarà un crollo delle temperature fino a -4°C sulle pianure del Nord e con valori prossimi a zero gradi anche nelle maggiori città a Firenze, Roma, Perugia e Napoli

TiscaliNews

Pioggia, neve e poi venti gelidi. La nuova settimana si conferma all'insegna della forte dinamicità sul fronte meteo-climatico. Il tempo inizierà a migliorare grazie al tentativo di rimonta di un campo anticiclonico in espansione dall'Europa sudoccidentale verso l'Italia, favorendo una parentesi di tempo via via più stabile su molte delle nostre regioni. Tuttavia si tratterà solo di una breve tregua, poiché il rinforzo anticiclonico non sarà duraturo e dall'Atlantico incomberanno nuovi attacchi perturbati.

Nuova perturbazione

 L'alta pressione non riuscirà infatti ad insediarsi con decisione sulla nostra penisola e già nel corso di mercoledì la permanenza di un certo flusso di correnti occidentali in scorrimento lungo il perimetro superiore dell'alta pressione determinerà un aumento della nuvolosità a partire dalle regioni occidentali. Le temperature invertiranno la rotta dopo l'afflusso freddo di inizio settimana e guadagneranno alcuni gradi sulle regioni più occidentali, mentre la ventilazione si manterrà ancora tesa da nordovest, soprattutto sui bacini centro-meridionali.

I giorni della merla 

Già partire da giovedì l'alta pressione si assottiglierà sempre di più sul Mediterraneo centrale, ritirandosi verso latitudini più meridionali. Ne approfitterà il flusso perturbato atlantico per scendere ulteriormente di latitudine con un impulso in transito sulle Alpi e ripercussioni fin sulle regioni tirreniche, esposte al flusso occidentale, con qualche pioggia in arrivo. Salvo brevi pause caratterizzate da temporanei insediamenti interciclonici tra un fronte e l'altro, fino alla fine del mese dovremo fare i conti con il passaggio di altri impulsi atlantici che porteranno ulteriore instabilità, anche se in un contesto termico più mite di quello attuale.

Temperature a picco

I venti gelidi faranno crollare la colonnina di mercurio fino a -4°C sulle pianure del Nord e con valori prossimi a zero gradi o localmente sotto di esso anche a Firenze, Roma, Perugia e Napoli. 

Ancora forte vento 

Sarà ancora il Maestrale a prevalere, seppur più attenuato al Nord, sul Tirreno orientale e sul medio Adriatico. Venti più sostenuti intorno alla Sardegna e sullo Ionio con raffiche fino a 70-90km/h nella prima parte della giornata. Moto ondoso in attenuazione sui bacini settentrionali e sull'Adriatico, ancora agitati i bacini del Sud e delle isole maggiori con possibili mareggiate sulle coste occidentali sarde.