Ponte Morandi, parenti vittime: Stato parte civile bella notizia

di Askanews

Genova , 15 ott. (askanews) - "Abbiamo avuto la sorpresa di sentirci dire che il Ministero delle Infrastrutture e la presidenza del Consiglio si sono costituite parte civile. Ovviamente questa è un'ottima notizia, inaspettata". Lo ha detto la portavoce del comitati dei parenti delle vittime del Ponte Morandi, Egle Possetti, al termine della prima udienza preliminare del maxi processo sul crollo del viadotto sul torrente Polcevera."Ci hanno detto - ha spiegato Possetti - che sembra che sia una decisione pervenuta questa notte, tanto che anche un imputato che era difeso dall'avvocatura di Stato non ne aveva notizia. Quindi hanno dovuto poi rinunciare all'incarico per incompatibilità"."Questo - ha concluso la portavoce del comitato - direi che è un ottimo inizio. Pensiamo che sia un atto molto importante perché lo Stato, se si costituisce parte civile contro tutti, dovrebbe fare ragionamenti importanti anche sulla questione concessioni, un ragionamento approfondito sul dare un sacco di di soldi alla società che gestiva questa infrastruttura".