Travolti 2 studenti in scooter, uno ha perso la gamba: madre denuncia il figlio pirata della strada

La donna, 55 anni, ha denunciato il figlio 27 enne. Intorno all'una e mezza della scorsa notte, probabilmente durante un sorpasso, il ragazzo ha travolto lo scooter guidato da uno studente di 20 anni, con accanto un amico di 19.

Ambulanza (Foto Ansa)
Ambulanza (Foto Ansa)
TiscaliNews

La storia è di quelle forti. Ha visto entrare suo figlio sotto choc, livido di paura in casa, lo ha ascoltato raccontare del terribile incidente stradale da cui è scappato, lasciando a terra due ragazzi sbalzati da uno scooter e non ci ha pensato due volte, ha preso in mano il telefonino e ha chiamato il 112. Così una donna di 55 anni di Paderno Dugnano (Milano) ha denunciato il figlio 27 enne, studente. Intorno all'una e mezza della scorsa notte, su una strada con la linea continua, sempre nel Milanese, a Senago, probabilmente durante un sorpasso ha travolto lo scooter guidato da uno studente di 20 anni, con accanto un amico di 19.

Il più giovane ha perso una gamba

Il più giovane dei due, a seguito dello scontro, ha subito l'amputazione della gamba destra ed è stato soccorso quando era già in arresto cardiocircolatorio. Quando i sanitari del 118 sono arrivati sul posto, hanno dovuto rianimarlo e stabilizzarlo, per poi correre all'ospedale San Gerardo di Monza.

Il ventenne, che era alla guida dello scooter, è finito invece all'ospedale Niguarda con ferite fortunatamente meno gravi. A chiamare i soccorsi non è stato il 27 enne che, appena dopo lo schianto, ha ingranato la marcia ed è fuggito via, verso casa.

La telefonata alle forze dell'ordine

Ma una volta rientrato a Paderno, è crollato davanti allo sguardo di sua madre, che, forse per un sesto senso materno, si è alzata per controllare che andasse tutto bene. E invece niente andava bene. Lei però non ha tergiversato neppure un minuto, forse ha capito che avrebbero comunque trovato suo figlio e confermato che era lui il pirata della strada. Così ha telefonato immediatamente alle forze dell'ordine per raccontare cosa fosse accaduto. "Mio figlio ha appena avuto un incidente, ma è scappato ed è qui a casa, immagini lo stiano cercando", ha detto.

Indagini ancora in corso

Con queste parole ha dato l'allarme al 112, che ha passato la notizia alla stazione dei carabinieri di Arese (Milano). Il 27 enne è stato quindi denunciato per lesioni personali gravissime, fuga a seguito di incidere stradale e omissione di soccorso. Le indagini dei carabinieri proseguiranno ora per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente e appurare se, come appare dai primi riscontri, a causarlo sia stato un sorpasso azzardato per mano dell'automobilista in punto per altro non consentito e segnalato da striscia continua. Nel frattempo il 19enne è ricoverato al San Gerardo nel reparto di terapia intensiva, in prognosi riservata.