Tiscali.it
SEGUICI

Paura a Napoli, voragine in strada inghiotte due vetture in transito. Le foto e il video dall'alto

Secondo le prime notizie solo lievi ferite e un grosso spavento per i passeggeri della vettura in transito, che sono riusciti a uscire autonomamente dall'auto. La zona è stata transennata.

di Ansa   
Loading...
Codice da incorporare:

Tragedia sfiorata all'alba, nel quartiere Vomero di Napoli, dove due vetture, una parcheggiata e un'altra in transito, sono state inghiottite da una voragine che si aperta nella zona di san Martino, precisamente al civico 63 di in via Morghen. La voragine, secondo quanto si è appreso, si è aperta intorno alle cinque di stamattina. Sul posto sono subito intervenuti i soccorsi, con polizia locale, i vigili del fuoco, 118 e protezione civile. Solo lievi ferite e un grosso spavento per i passeggeri della vettura in transito, che sono riusciti a uscire autonomamente dall'auto. La zona è stata transennata. Dopo aver evacuato 20 famiglie da un vicino edificio, al momento sono in corso le operazioni di messa in sicurezza dell'area, in collaborazione con personale tecnico del Comune di Napoli.

Video

Passeggero dell'auto: "Siamo miracolati"

"Siamo miracolati, poteva andare molto, ma molto peggio. Siamo vivi grazie alla prontezza dei militari dell'Esercito". Giulio Delle Donne e' uno dei due giovani che si trovava in una delle due auto finite nella voragine di via Morghen, nel quartiere Vomero a Napoli. Insieme con un amico stava tornando da una festa dopo aver sostenuto un esame universitario. Improvvisamente l'auto e' sprofondata, "dopo neanche un secondo e' caduto un albero e si e' rotta una condotta dell'acqua. Sono arrivati tre militari del Raggruppamento Campania dell'Esercito italiani impegnati nell'operazione 'Strade Sicure' che si trovavano in zona e ci hanno salvat

Aperta un'indagine

La Procura sta coordinando i primi accertamenti avviati per fare luce sulle cause della voragine. A guidare le primissime attività degli agenti della Polizia Locale di Napoli, coordinata dal generale Ciro Esposito, sono i magistrati della VI sezione (procuratore aggiunto Simona Di Monte) dell'ufficio inquirente di Napoli. Le risultanze degli accertamenti sullo smottamento sono propedeutiche all'apertura di un fascicolo. 

Evacuato un palazzo

Per motivi precauzionali, si sarebbe reso necessario evacuare a Napoli il palazzo di via Morghen 63, all'angolo con via Bonito, davanti al quale all'alba di oggi, si è aperta una voragine che ha inghiottito due auto. Lo rende noto l'avvocato Angelo Pisani, presidente di NoiConsumatori.it. "Non è la prima volta che a Napoli succede un episodio del genere", dice Pisani, che abita proprio nelle immediate adiacenze del luogo dove si è verificato il disastro. "La strada è stata chiusa temporaneamente, - fa sapere - mi chiedo perché non si è fatto un monitoraggio attento e capillare della zona, delle nostre strade, della messa in sicurezza". 

Video

Loading...

Traffico in tilt

"Traffico nella zona Vomero in continuo tilt, - dice ancora il presidente di NoiConsumatori.it - I cittadini non si sentono nemmeno più sicuri a camminare a piedi tra buche, fossi e voragini. Occorrono esperti che con planimetria alla mano devono fare una mappatura di tutta la zona e mettere in sicurezza con ditte specializzate il sottosuolo".
"Non ci sono controlli costanti e l'acqua - conclude Pisani - continua ad infiltrarsi nel sottosuolo creando danni enormi.
Questa volta la polvere che mettete sotto il tappeto è venuta a galla e si è palesata con un'enorme voragine che poteva provocare morti e feriti". 

di Ansa   

I più recenti

Venezia, manifestazioni contro il ticket d'accesso
Venezia, manifestazioni contro il ticket d'accesso
25 aprile: Lilla, la staffetta partigiana in piazza a Cagliari
25 aprile: Lilla, la staffetta partigiana in piazza a Cagliari
Sindaca celebra il 25 aprile e muore d'infarto a 50 anni
Sindaca celebra il 25 aprile e muore d'infarto a 50 anni
25 Aprile: Scurati legge il monologo, piazza Duomo applaude
25 Aprile: Scurati legge il monologo, piazza Duomo applaude

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...