La rivolta dei pastori: “Ci hanno ascoltato ma ancora nessuna risposta. Vogliamo un euro a litro o non ci muoviamo”

Felice Floris, leader del movimento dei pastori sardi, dopo l’incontro con il premier Conte: "Tutti sono molti disponibili, ci hanno ascoltato per un'ora, ma siamo lontani dal trovare una soluzione"

Codice da incorporare:

Va avanti la protesta dei pastori sardi che da alcuni giorni continuano a gettare latte per le strade e nelle piazze lamentando un prezzo troppo basso per il prodotto, meno di 60 centesimi al litro, ma per loro frutto di duro lavoro. Come a dire "meglio disfarsene", che pagarlo così poco. Un prezzo giusto secondo gli allevatori sarebbe di almeno un euro per ogni litro di latte.

L’incontro con il premier Conte

Felice Floris, leader del Movimento dei pastori sardi, al termine dell'incontro all'aeroporto militare di Decimomannu con il premier Giuseppe Conte e i ministri dell'Agricoltura e del Sud, Gian Marco Centinaio e Barbara Lezzi, ha rivelato: "Tutti sono molti disponibili, ci hanno ascoltato per un'ora, ma siamo lontani dal trovare una soluzione. Il Governo è attento, e noi lo ringraziamo - ha aggiunto Floris -, però ci servono risposte in tempi brevi. Per questo - annuncia - i presidi si intensificheranno nei prossimi giorni: noi non molliamo".Tra le proposte arrivate durante il confronto per fronteggiare il problema delle eccedenze di prodotto, "c'è quella di spostare dal mercato 20 milioni di pecorino romano - riferisce Floris -, da destinare ai bisognosi in Italia, ma anche all'estero, per esempio in Africa".

 "Il 21 tavolo di filiera con pastori"

"Abbiamo incontrato una delegazione di allevatori, in particolare del Movimento pastori sardi. Il 21 febbraio alle 11.30 ci sarà un tavolo di filiera, lo annuncerà anche il ministro dell'Agricoltura Centinaio, al quale prenderanno parte per la prima volta anche i pastori della Sardegna. E adesso saranno allo studio delle misure per venire incontro alle loro richieste". Così il premier Giuseppe Conte, appena arrivato in Prefettura a Cagliari.