Centinaia di litri di paraffina finiscono in mare. L’incidente negli impianti della Saras

La sostanza si è solidificata nella battigia di Porto Foxi, a Sarroch

TiscaliNews

Centinaia di litri di paraffina, fuoriusciti da una nave che faceva manovra nel pontile della raffineria Saras, sono finiti in mare la scorsa notte, nelle acque antistanti Sarroch, in provincia di Cagliari.

Per tutta la mattinata squadre della raffineria hanno lavorato per ripulire la grossa chiazza: dalla Saras fanno sapere che lo sversamento è stato circoscritto e che le squadre hanno operato in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Cagliari.
Protestano gli ambientalisti del Gruppo di Intervento Giuridico che accusano la Saras di aver emesso, dal 2012 ad oggi, quasi sei milioni di tonnellate di anidride carbonica nell'aria e di aver sversato 184 kg di nichel, oltre 16 di arsenico e 196 kg di zinco, "tutto in un diffuso e religioso silenzio".

"La fuoriuscita è stata subito circoscritta e abbiamo subito informato la Capitaneria - hanno fatto sapere dalla Saras - i nostri operatori sono al lavoro per recuperare la sostanza finita in mare". La miscela, a contatto con l’acqua, ha formato una sorta di cera.