Papa, Vatican News: ha già aperto ad incarichi donne in Chiesa

Papa, Vatican News: ha già aperto ad incarichi donne in Chiesa
di Askanews

Roma, 6 lug. (askanews) - La notizia che Papa Francesco, così come annunciato in una intervista all'agenzia Reuters, per la prima volta, nominerà due donne al Dicastero che aiuta il Pontefice nella scelta dei pastori diocesani, trova spazio anche sul sito ufficiale della Santa Sede, Vatican News.Dopo aver citato le parole del Pontefiche che nel corso dell'intervista ha detto: "Io sono aperto che si dia l'occasione. Adesso il Governatorato ha una vice governatrice... Adesso, nella Congregazione dei Vescovi, nella commissione per eleggere i vescovi, andranno due donne per la prima volta. Un po' si apre in questo modo", Vatican News ha stilato una sorta di elenco di donne che già operano in posti di responsabilità con l'attuale pontificato."Papa Francesco ha ricordato che l'anno scorso, per la prima volta, ha nominato una donna alla posizione numero due del Governatorato della Città del Vaticano, suor Raffaella Petrini. Inoltre, Francesco - si legge su Vatican News - ha nominato suor Nathalie Becquart, religiosa francese delle Suore Missionarie Xaviere, sottosegretaria del Sinodo dei vescovi, e suor Alessandra Smerilli, delle Figlie di Maria Ausiliatrice, numero due del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale"."Tra le donne laiche che già ricoprono incarichi di alto livello in Vaticano - si ricorda ancora - ci sono Francesca Di Giovanni, sottosegretaria per il Settore multilaterale della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato, Barbara Jatta, la prima direttrice donna dei Musei vaticani, Nataša Govekar, direttrice della Direzione teologico-pastorale del Dicastero per la comunicazione, e Cristiane Murray, vicedirettrice della Sala Stampa della Santa Sede. Entrambe sono state nominate dall'attuale Pontefice"."Il mese scorso, il cardinale Kevin Joseph Farrell, prefetto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita, - conclude Vatican News - ha scherzato sul fatto che, con la promulgazione della nuova costituzione sulla Curia, lui potrebbe essere l'ultimo ecclesiastico a guidare quel dicastero".