Papa: sobrietà,non siamo divi in tournée

Papa: sobrietà,non siamo divi in tournée
di Ansa

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 15 LUG - Lo stile del missionario nella Chiesa deve richiamare la "povertà dei mezzi", la "sobrietà". Lo ha detto Papa Francesco all'Angelus sottolineando che Dio vuole coloro che evangelizzano "liberi e leggeri, senza appoggi e senza favori, sicuri solo dell'amore di Lui che li invia, forti solo della sua parola che vanno ad annunciare. Il bastone e i sandali sono la dotazione dei pellegrini, perché tali sono i messaggeri del regno di Dio, non manager onnipotenti, non funzionari inamovibili, non divi in tournée". "E a questo 'volto' appartiene anche il modo in cui viene accolto il messaggio: può infatti accadere di non essere accolti o ascoltati. Anche questo è povertà: l'esperienza del fallimento. La vicenda di Gesù, che fu rifiutato e crocifisso, prefigura il destino del suo messaggero. E solo se siamo uniti a Lui, morto e risorto, riusciamo a trovare il coraggio dell'evangelizzazione", ha aggiunto Francesco.