Tiscali.it
SEGUICI

Solo e muto: chi è "l'orfano del deserto" che ha commosso Lampedusa. Gara di solidarietà per averlo in affido

E’ sceso dalla motovedetta della guardia costiera che ha effettuato il salvataggio del bimbo e dei compagni di viaggio sabato pomeriggio, mano nella mano con un ragazzo

Lidia Ginestra Giuffrida di Lidia Ginestra Giuffrida   
Solo e muto: chi è 'l'orfano del deserto' che ha commosso Lampedusa. Gara di solidarietà per averlo in affido
Un bambino gioca con un agente della Polizia con le bolle di sapone dopo l'arrivo nel porto di Lampedusa. Foto Ansa/Ciro Fusco

E’ sceso da un barchino proveniente da Sfax da solo. Ha circa tre anni e non parla. Non si sa il suo nome, non si sa la sua nazionalità, non si sa la sua storia. E’ sceso dalla motovedetta della guardia costiera che ha effettuato il salvataggio del bimbo e dei compagni di viaggio sabato pomeriggio, mano nella mano con un ragazzo.

Era nel deserto a vagare da solo, se fosse rimasto lì sarebbe morto. Allora ho deciso di prenderlo con me”, racconta il ragazzo che l’ha salvato, anche lui minorenne. Il bimbo non dice una parola. E’ completamente muto, lo è con i mediatori, con i medici, con gli operatori di Save the Children ma anche con il giovane ragazzo che gli ha fatto da fratello maggiore durante la traversata prima del deserto e poi del Mediterraneo. Se la vera età anagrafica del piccolo fosse tre anni sarebbe strano che non parli. Potrebbe aver subito dei traumi durante il viaggio anche se, per la maggior parte delle persone che arrivano in Italia, il viaggio è esso stesso un trauma.

Dell’ “orfano del deserto”, come l’ha chiamato qualcuno, adesso se ne stanno occupando psicologi e mediatori di Croce Rossa e Save the Children, ma se il bambino dovesse continuare a non parlare sarà difficile per loro ricostruirne la storia. Dopo il suo arrivo il piccolo è stato trasferito in uno spazio apposito all’interno dell’hotspot di Contrada Imbriacola, nonostante la struttura non sia assolutamente adatta ad accogliere minori, figuriamoci un bimbo di soli tre anni. I giorni scorsi sono stati molto difficili, il centro ha toccato le settemila presenze anche se la sua capienza massima è di 400 persone.

In alcuni casi è stato impossibile mangiare, le persone raccontano di essere rimaste a digiuno fino a quattro giorni consecutivi a causa del sovraffollamento. Fortunatamente l’isola e i lampedusani hanno espresso grande solidarietà ai naufraghi arrivati in questi giorni, dando loro cibo e acqua. Così come hanno fatto diverse famiglie cercando di dare adozione al piccolo orfano del deserto. Toccherà al tribunale per i minorenni di Palermo valutare la situazione più idonea per lui. Trovargli una famiglia che possa ricostruire con lui l’infanzia che gli è stata rubata, aiutarlo a raccontare il passato e a disegnare un nuovo futuro. Per ora restano solo il silenzio e la paura negli occhi del piccolo.

Lidia Ginestra Giuffrida di Lidia Ginestra Giuffrida   

I più recenti

Smog 'veleno' per il cervello, più segni Alzheimer in chi vive in aree inquinate: lo studio
Smog 'veleno' per il cervello, più segni Alzheimer in chi vive in aree inquinate: lo studio
Smog 'veleno' per il cervello, più segni Alzheimer in chi vive in aree inquinate: lo studio
Smog 'veleno' per il cervello, più segni Alzheimer in chi vive in aree inquinate: lo studio
Evitabile oltre il 40% degli accessi in Pronto Soccorso
Evitabile oltre il 40% degli accessi in Pronto Soccorso
Voragine a Napoli: rimosse le due auto e l'albero sprofondati
Voragine a Napoli: rimosse le due auto e l'albero sprofondati

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...