Operazione "Kafka": la polizia esegue 16 provvedimenti

di Ansa

La polizia di Stato, a conclusione di un'attivita' d'indagine condotta dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, ha eseguito 16 decreti di perquisizione personale e domiciliare, emessi dalle Procure della Repubblica di Brescia e Vicenza, con l'ausilio dei Compartimenti di Polizia Postale di Milano, Torino, Pescara, Trieste, Venezia e Roma. Proprio come nel libro "Il processo", ignari utenti della rete si sono visti accusati, processati e condannati per delitti mai commessi; l'indagine trae spunto dall'invio massivo di mail estorsive, apparentemente provenienti da Autorita' istituzionali, contenenti una falsa citazione in Tribunale per fatti afferenti alla pedopornografia. Solo nel periodo di circa due mesi i proventi illeciti sono stati di oltre mezzo milione di euro. La corrispondenza telematica oggetto di indagine riproduce un falso documento governativo e presenta nell'intestazione falsi loghi di Forze di polizia e di Ministeri italiani. Fonte: polizia (npk)