Tiscali.it
SEGUICI

"Cominotti e Zenucchi volevano suicidarsi". Il marito ha vegliato due notti il corpo della moglie

In una lettera "la volontà dei due coniugi di volersi togliere la vita". La confessione di Zenucchi: "Non aver avuto sufficiente coraggio per suicidarmi"

TiscaliNews   
Rossella Cominotti e Alfredo Zenucchi (Ansa)
Rossella Cominotti e Alfredo Zenucchi (Ansa)

Ha ucciso la moglie e ha vegliato per due notti davanti al suo corpo. Emergono particolari sull'omicidio di Rossella Cominotti che sarebbe avvenuto per mano di suo marito Alfredo Zenucchi avvenuto nell'albergo Antica Locanda Luigina di Carrodano (La Spezia). Secondo quanto riporta il Secolo XIX, Zenucchi dopo aver reciso la gola di sua moglie "non è andato via, non ha dato l'allarme, non ha fatto nulla. È rimasto lì". Secondo i carabinieri del Nucleo Investigativo, il decesso di Rossella è avvenuto "per morte violenta... Con una profonda ferita al collo e sui polsi provocati da un rasoio sporco di sangue rinvenuto sulla scena del crimine". Il medico legale intervento sul posto ha constatato "che la donna sarebbe deceduta a seguito di uno shock emorragico". 

Cominotti è stata uccisa la sera di mercoledì 6 dicembre

Rossella Cominotti è stata uccisa la sera di mercoledì 6 dicembre e il presunto omicida ha lasciato l'hotel solo il venerdì mattina dopo avere fatto colazione nella sala ristorante. Il corpo senza vita di Cominotti è stato scoperto da una cameriera ai piani che ha trovato la porta aperta. La mattina dell'8 dicembre la titolare della struttura alberghiera ha chiamato il 112 segnalando "di aver rinvenuto all'interno di una camera il corpo esanime di una donna".

L'idea del suicidio di coppia

Nel corso del sopralluogo dei carabinieri nella stanza d'albergo è emersa "sin da subito una situazione di coppia particolare e la volontà dei due coniugi di volersi togliere la vita". E' quanto si legge in una nota della Procura della Repubblica della Spezia. Rossella Cominotti e Alfredo Zenucchi avevano espresso in una lettera, scritta da lei e firmata da entrambi, il proposito di suicidarsi. Tra gli elementi che hanno fatto rilevare "la volontà da parte dei due coniugi di volersi togliersi la vita", la missiva "apparentemente scritta dalla donna e sottoscritta da entrambi che palesava i propositi suicidiari".

La confessione di Zenucchi

Zenucchi, di 57 anni, ha confessato l'omicidio ai carabinieri. I dettagli sono stati resi noti dalla Procura della Repubblica della Spezia. Nella sua confessione Zenucchi avrebbe affermato di aver ucciso la moglie mercoledì 6 dicembre. Nel corso dell'interrogatorio Zenucchi "confermava di aver inferto lui le lesioni alla coniuge in data 6 dicembre, alle ore 20 circa, che ne avrebbero cagionato la morte alle successive ore 22.30 circa all'interno della camera della locanda, e di essere stato accanto a lei fino alla mattina dell'8 dicembre e di essersi allontanato dalla struttura ricettiva con l'intento di togliersi la vita ma di non aver avuto sufficiente coraggio per farlo". Zenucchi si trova ora in stato di fermo per via dei "palesi e gravi indizi di colpevolezza a suo carico" e "associato presso la Casa di Reclusione di Massa a disposizione dell'autorità giudiziaria". La stanza d'albergo è ora sotto sequestro, mentre non è ancora stata disposta l'autopsia. 

Il sindaco: "Siamo profondamente scossi"

"Siamo profondamente scossi. Questa volta è accaduto a casa nostra. Sentiamo sempre parlare di femminicidio, ma pensiamo non dovrà mai riguardarci. Ma può accadere anche qui, a casa nostra. E questo ci ha sconvolti". Lo ha detto il sindaco di Carrodano, Gian Carlo Leveratto.

 

TiscaliNews   

I più recenti

Italia nella morsa del maltempo almeno fino al weekend
Italia nella morsa del maltempo almeno fino al weekend
Consulcesi: Da Asl 15mila euro a medico in pensione per ferie non godute
Consulcesi: Da Asl 15mila euro a medico in pensione per ferie non godute
Piantedosi, 'niente processi sommari alle forze di polizia'
Piantedosi, 'niente processi sommari alle forze di polizia'
Sofia uccisa a vent'anni dall'ex: amica, 'attendiamo giustizia'
Sofia uccisa a vent'anni dall'ex: amica, 'attendiamo giustizia'

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...