Tiscali.it
SEGUICI

Addio a Napolitano: l'omaggio storico a sorpresa del Papa tra i politici e la gente comune

I funerali di Stato si svolgeranno martedì prossimo alla Camera con una cerimonia laica, pochi i rappresentanti del governo, oltre alla premier Meloni

TiscaliNews   

Cittadini comuni e big della politica. Nella camera ardente allestita al Senato per Giorgio Napolitano il via vai di persone è continuo. Oltre al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il personaggio d'eccezione che ha voluto rendere omaggio all'ex Capo di Stato, è stato comunque Francesco che ha sorpreso giornalisti e cameramen facendo il suo ingresso a bordo della '500 papale' a Palazzo Madama verso l'ora di pranzo. Prima volta di un Pontefice al Senato.

(Ansa)

Meloni e gli altri

Prima di lui, erano arrivati la premier Giorgia Meloni e gli ex presidenti del Consiglio Mario Draghi e Mario Monti. Ma l'elenco dei visitatori che hanno sfilato davanti al feretro di Napolitano e al cuscino con l'onorificenza della Gran croce, esprimendo il proprio cordoglio ai familiari, è davvero lunghissimo. Il drappello più nutrito è stato quello del Pd, guidato dalla segretaria Elly Schlein e dai capigruppo Chiara Braga e Francesco Boccia. Della 'vecchia guardia' erano presenti, tra gli altri, l'ex ministro Anna Finocchiaro e gli ex segretari del partito Piero Fassino, Walter Veltroni, Nicola Zingaretti ed Enrico Letta. Oltre all'esponente socialista ed ex presidente della Consulta Giuliano Amato. Hanno portato il loro saluto a 'Re Giorgio' anche Francesco Rutelli, ora presidente dell'Anica, accompagnato dalla moglie Barbara Palombelli, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri, il Commissario europeo Paolo Gentiloni, il senatore eletto con i Dem, ma esponente storico della Dc, Pier Ferdinando Casini e l'ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel governo Berlusconi Gianni Letta, parlamentari come Claudia Mancina, Roberto Speranza, Giuseppe Provenzano, Arturo Scotto.

La camera ardente aperta fino alle 18, poi le esequie

Tra i più 'mattinieri' del centrodestra ad entrare in Sala Nassiriya, l'ambiente trasformato dal cerimoniale in camera ardente con tanto di corone del Pd, del Comune di Roma e del gonfalone della Città di Napoli, sono stati il vicepresidente del Senato Maurizio Gasparri e i capigruppo di FdI Lucio Malan e di 'Noi moderati' Antonio De Poli. Il feretro di Napolitano è arrivato a Palazzo Madama verso le 9 direttamente dalla clinica Salvator Mundi, dove si era spento venerdì sera 22 settembre, scortato dai corazzieri in motocicletta. Ad accoglierlo i vertici del Senato: il presidente Ignazio La Russa, il segretario generale Elisabetta Serafin e il vicesegretario generale Federico Toniato. Accanto alla moglie, Clio Maria Bittoni, 89 anni, accompagnata in sedia a rotelle fin dentro la camera ardente, ai figli Giovanni e Giulio e ai nipoti, sono stati quasi tutto il tempo i consiglieri per la Comunicazione Giovanni Matteoli (con Napolitano da 47 anni) e Maurizio Caprara. A Palazzo Madama anche lo storico portavoce Pasquale Cascella.

I volti del governo: pochi

Pochi gli esponenti del Governo almeno in questa prima giornata: oltre alla premier Meloni, il ministro Francesco Lollobrigida e il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi. Anche i massimi esponenti della comunità ebraica, Riccardo Di Segni e Victor Fadlun, hanno voluto dare l'ultimo saluto al senatore a vita. Napolitano, infatti, spiega Caprara, "fu molto vicino alle comunità ebraiche e fu il primo dirigente del Pci ad andare in Israele quando nel partito la linea era quella di vicinanza ad Arafat". Moltissimi i cittadini che hanno voluto dare l'ultimo saluto all'ex Capo di Stato, dando vita ad una fila ordinata che si è snodata per buona parte di Corso Rinascimento.

Ancora saluti lunedì, il giorno successivo i funerali

Dopo la camera ardente che si chiuderà lunedì alle 16, sono previste per Napolitano le esequie di Stato laiche che si celebreranno nell'Aula di Montecitorio martedì alle 11.30. Un'altra 'prima volta' per Napolitano, primo comunista al Quirinale e primo presidente della Repubblica eletto due volte. Tra gli interventi previsti per la cerimonia funebre, ci sono quelli di Anna Finocchiaro, Paolo Gentiloni, Gianni Letta e del Cardinale Ravasi

Il Papa alla camera ardente: "Onore al servizio per l'Italia"

Papa Francesco si è recato alla camera ardente allestita per Napolitano "per esprimere, con la presenza e la preghiera, il suo personale affetto a lui e alla famiglia, e per onorare il grande servizio reso all'Italia". Mentre la folla continuava ad entrare in sala Nassiriya di Palazzo Madama, l'auto del Papa è stata parcheggiata davanti all'ingresso di Palazzo Madama. Gli assistenti parlamentari sono arrivati subito per portare una sedia a rotelle per fare entrare il Santo Padre più comodamente dall'ingresso di corso Rinascimento. Una volta entrato, Papa Francesco si è però alzato per salutare i familiari e rendere omaggio al feretro dell'ex capo di Stato.

 

TiscaliNews   

I più recenti

Photoansa 2023, il film dell'anno piu' buio
Photoansa 2023, il film dell'anno piu' buio
Photoansa 2023, l'Emilia-Romagna sott'acqua
Photoansa 2023, l'Emilia-Romagna sott'acqua
'Volpe Bianca', dal Piemonte l'esercitazione delle truppe alpine
'Volpe Bianca', dal Piemonte l'esercitazione delle truppe alpine

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...