Tiscali.it
SEGUICI

Multa con QR code sui parabrezza a Milano, ma è una truffa

di Ansa   
Multa con QR code sui parabrezza a Milano, ma è una truffa

(ANSA) - MILANO, 30 NOV - Una truffa apparentemente ben congeniata è stata scoperta, a Milano, dopo che un cittadino ha segnalato una finta 'multa' con pagamento elettronico scoprendo che si trattava di un raggiro. L'uomo si è trovato il 'verbale' sul parabrezza della macchina, parcheggiata in piazzale Lagosta, una contravvenzione da 25 euro (che entro due giorni permetteva un saldo di 12.50 euro) che non riportava però luogo e data. Essendo certo di non avere commesso infrazioni, ha avvisato la Polizia Locale che ora sta indagando sull'accaduto. Da un primo accertamento è emerso che l'episodio sarebbe avvenuto, in maniera analoga, anche ad Abbiategrasso (Milano) e quindi non si esclude che possa essere stato replicato in diversi comuni, anche se al momento, almeno per quanto riguarda il capoluogo lombardo, non c'è stata alcuna pioggia di telefonate, il che lascerebbe pensare al fatto che i presunti truffatori si siano fermati.

Il volantino, con il logo del Comune di Milano, riportava un QR code effettivamente attivo, che faceva atterrare gli utenti su una finta pagina della Polizia di Stato, dove era possibile inserire i dati della propria vettura ed effettuare un versamento. Quindi il raggiro non sarebbe stato finalizzato al furto di dati personali, come spesso accade, ma alla sottrazione indebita di denaro. Indagini sono in corso su dove sarebbero finiti i soldi una volta effettuate le transazioni online. Un precedente del tutto simile, a parte il logo diverso del Comune, si era verificato ad Abbiategrasso, appunto, il 18 novembre scorso. Anche in quel caso, inserendo i dati della carta di credito, si andava a pagare 5 euro, cifra irrisoria per un verbale di infrazione amministrativa, tanto che erano giunte diverse segnalazioni dai cittadini insospettiti, prima della smentita dell'amministrazione locale. (ANSA). .

di Ansa   

I più recenti

Incidente stradale nel Brindisino, due morti e un ferito
Incidente stradale nel Brindisino, due morti e un ferito
Due morti e due feriti gravi in incidente stradale in Calabria
Due morti e due feriti gravi in incidente stradale in Calabria
A Roma tutti col nastro arancione per Leone e i diritti degli animali
A Roma tutti col nastro arancione per Leone e i diritti degli animali
Studenti in piazza accendono fumogeni e intonano 'Bella Ciao'
Studenti in piazza accendono fumogeni e intonano 'Bella Ciao'

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...