Morto in casa, la mamma: "Medico legale indagato, vicini a verità"

Morto in casa, la mamma: 'Medico legale indagato, vicini a verità'
di Adnkronos

Roma, 18 gen. (AdnKronos) (di Chiara Moretti) - Colpo di scena nelle indagini per la morte del cameramen palermitano Mario Biondo. "Finalmente si è aperto un varco nella verità", ha detto all'Adnkronos la mamma Santina D'Alessandro che con il marito Giuseppe Biondo non si è mai arresa all'ipotesi del suicidio, avanzata dagli investigatori spagnoli, ma ha sempre sostenuto si trattasse di una simulazione. Il giovane, sposato con la popolarissima conduttrice televisiva di 'Telecinco' Raquel Sanchéz Silva, venne trovato senza vita nel maggio del 2013 nel loro appartamento di Madrid, mentre la moglie era andata a trovare un parente in un'altra città. Nonostante le conclusioni della giustizia iberica, che ipotizzavano il suicidio, i genitori riuscirono a far riesumare il cadavere, ottenere nuovi esami e, ora, il tribunale di Madrid ha accolto anche la loro denuncia. "Il medico legale, che ha eseguito la prima autopsia, sarà indagato, questo significa che si è aperto un varco in Spagna - conclude la madre di Mario -. Ora attendiamo l'esito degli esami dell'ultima riesumazione che è stata fatta qui a Palermo. Noi non ci arrendiamo".