Minori, Telefono Azzurro non va in vacanza

Minori, Telefono Azzurro non va in vacanza
di Askanews

Roma, 14 ago. (askanews) - Telefono Azzurro non va in vacanza ma è pronto a rispondere alle richieste di sostegno e aiuto anche per tutto il mese di agosto con tutti i canali a disposizione: chat, numeri di telefono, WhatsApp, Facebook ,Twitter, app, visibili sul sito www.azzurro.it e www.114.it Durante i mesi estivi il livello di segnalazione resta ancora costante. La violenza domestica, fisica, psicologica e sessuale sono ancora oggi la principale forma di abuso denunciata dal 50% di chi si è rivolto a Telefono Azzurro nel 2017 (incidenza del 58% per la linea 1.96.96; 38,6% per 114 Emergenza Infanzia; 42% per segnalazioni via chat) e i genitori (47,7% madre e 34,4% padre) sono i principali presunti responsabili delle situazioni riferite.Oltre la metà della casistica ha riguardato bambini sotto i 10 anni di età, prevalentemente di nazionalità italiana. Non solo violenza domestica ma anche violenza tra coetanei come bullismo, cyberbullismo, dating violence e violenza contro se stessi intesa come autolesionismo. Purtroppo non sono problematiche che vanno in ferie con la chiusura della Scuola ma mettono radici e si auto alimentano.Per questo Telefono Azzurro c'è 24 ore su 24 ed è presente anche ad Agosto con le sue linee telefoniche gestite da operatori specializzati e volontari attivi sul territorio nazionale. 1.96.96 Linea gratuita per bambini e adolescenti Bambini e adolescenti possono chiamare la linea gratuita non solo per se stessi, ma anche per amici e coetanei. Il servizio è attivo tutti i giorni 24 ore al giorno, grazie ad una piattaforma di ascolto multicanale fatta di nuovi strumenti di ascolto: la chat è attiva dalle 8 alle 22 dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20 il sabato e la domenica. Anche un adulto preoccupato per un minorenne può chiamare l'1.96.96 e avere una consulenza da parte di un operatore dell'Associazione esperto sulle diverse tematiche dell'età evolutiva.Il 114 Emergenza Infanzia è un numero di emergenza al quale rivolgersi tutte le volte che un bambino o un adolescente è in pericolo. E' attivo in tutta Italia 24 ore su 24 ogni giorno dell'anno, raggiungibile da telefonia sia fissa che mobile e attraverso la chat sul sito www.114.it. Il servizio è promosso dal Dipartimento per le Pari Opportunità e gestito da Telefono Azzurro. Le emergenze del 114 sono riferite a casi non solo di abuso fisico e sessuale, ma anche gravi stati di trascuratezza e abbandono, tentativi di suicidio e di autolesionismo, fughe da casa, violenza domestica, assunzioni di sostanze stupefacenti ed alcoliche, eventi catastrofici (incidenti stradali, terremoti, alluvioni, sequestri), comportamenti devianti, messaggi e dialoghi da contenuti illeciti o dannosi diffusi attraverso Internet e media.116.000 Minori scomparsi E' il numero dedicato ai bambini scomparsi. Il servizio è disponibile 24 ore su 24, sia da telefono fisso che da cellulare, per chiunque voglia fare una segnalazione, o dare informazioni relative ad avvistamenti o ritrovamenti di minori italiani o stranieri nel Paese di appartenenza o in un altro Stato europeo, poiché il numero è collegato alle varie organizzazioni nazionali specializzate nella gestione dei casi di scomparsa.Un ulteriore strumento, messo a disposizione da Telefono Azzurro, è un form online consultabile su www.116-000.it per segnalare in modo diretto, anche in via anonima, la scomparsa di un minore o anche avvistamenti. Il servizio è attivo in Italia dal 25 maggio 2009, in seguito alla firma di un protocollo di Intesa con il Ministero dell'Interno, che ne affida la gestione a Telefono Azzurro.Solo nel 2017 sono stati quasi 4.300 i casi gestiti da Telefono Azzurro, di questi 2.800 sono arrivati tramite la linea 1.96.96, 1.301 da 114 Emergenza Infanzia e 177 sono state le segnalazioni di bambini scomparsi inoltrate al 116.000. I contatti pervenuti tramite chat, canale di comunicazione più usato soprattutto dagli adolescenti, sono stati 5631.L'introduzione inoltre del servizio di traduzione simultanea in 20 lingue, sta avvicinando l'utenza di origine straniera e facilita la richiesta di aiuto in situazioni di emergenza o rischio. "Non dobbiamo mai abbassare il livello di guardia, specialmente in questo periodo dell'anno in cui, nonostante quello che si possa pensare, il problema della solitudine dei ragazzi è quanto mai preoccupante - sostiene il Presidente di Telefono Azzurro Ernesto Caffo - in molti casi questa solitudine, insieme alla mancanza di controllo, porta a rinchiudersi in se stessi, o a rifugiarsi dietro a uno schermo di un pc, tablet o smartphone e ad aprirsi su un mondo che nasconde diverse insidie, come testimoniano i nostri dati e i fatti di cronaca".In occasione del 15° anniversario delle attività della linea telefonica 114, Telefono Azzurro sta lanciando con il gruppo Italo - NTV (Nuovo Trasporto Viaggiatori) la campagna #abordoconil114. Grazie ai vari strumenti dalla rivista di bordo, ai social, il 114 potrà raggiungere l'attenzione di tutti i viaggiatori, sopratutto in questi mesi estivi.