Miniere, Braga (Pd): ddl per recuperare 3.000 siti dismessi

Codice da incorporare:
di Askanews

Roma, 16 gen. (askanews) - Individuare un percorso di recupero dei più importanti siti minerari post industriali esistenti sul territorio nazsionale con l'obiettivo di censire il patrimonio attraverso la realizzazione di un data base. Stabilire un ordine di interventi strutturali per il recupero e la trasformazione in aree fruibili dei siti recuperabili, stipulando (dove possibile) delle convenzioni con gli enti proprietari. Infine promuovere percorsi integrati per favorire questa nuova forma di turismo. Sono questi gli obiettivi del disegno di legge "Tutela e valorizzazione dei siti minerari dismessi e del loro patrimonio storico, archeologico, paesaggistico e ambientale" presentato questa mattina da Chiara Braga (Pd)."Ci sono tremila siti minerari dismessi in tutta Italia dislocati su tutto il territorio nazionale. Su questi siti - spiega Braga - sono state avviate alcune esperienze virtuose di valorizzazione, di tutela e di recupero ma manca una normativa quadro nazionale che possa dare omogeneità agli interventi delle Regioni". Questa ddl "vuole dare un quadro entro cui le Regioni che hanno il compito della programmazione sulla valorizzazione di questi siti, possano agire per garantire che il recupero di queste aree avvenga nel rispetto dei valori paesaggistici, ambientali, oltre che ovviamente del patrimonio storico. Sono testimonianze di una fase industriale ormai largamente conclusa ma anche di sicurezza per la possibilità di fruizione da parte di queste persone, e di promozione territoriale: questi sono gli obiettivi di una legge che ci auguriamo possa essere condivisa in maniera larga e trasversale da tutte le forze politiche".