Milano ricorda i martiri di piazzale Loreto

di Ansa

Dopo 78 anni, Milano non dimentica i martiri di piazzale Loreto, i quindici partigiani fucilati il 10 agosto del 1944 dai nazifascisti della legione Ettore Muti per ordine del comando nazista. Come ogni anno la citta' ha ricordato le vittime dell'eccidio nel corso di una cerimonia davanti al monumento a loro dedicato, in piazzale Loreto, dove furono fucilati. "Non fu un'esecuzione ma una carneficina - ha ricordato il presidente di Anpi Milano, Roberto Cenati -. Un eccidio che Milano non ha mai dimenticato". Cenati ha ricordato l'importanza di contrastare il "riemergere di nazionalismi e movimenti neo fascisti" cosi' come la "preoccupante deriva anti xenofoba e antisemita. Da anni chiediamo che le organizzazioni che si richiamo al fascismo vengano sciolte, perche' le leggi ci sono ma serve la volonta' di applicarle. Cosi' come ci auguriamo condanne esemplari per chi e' stato protagonista di episodi di aperta apologia di fascismo".